Verbali consiglio d



Keywords: verbali consiglio d, liceo artistico busto arsizio
Description: Sito Ufficiale

Dal 1 Gennaio 2012 i Verbali e le Convocazioni del C.di I. sono pubblicati sull'Albo on Line di questo Sito, alla voce ISTITUTO/ORGANI COLLEGIALI/.

Oggi 06/12/2011 alle ore 17.00, si riunisce nell'aula 1 della sede di via Manara il Consiglio d'Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

rappresentanti dei docenti: proff. Ghiringhelli, La Rocca, Borrello, Scrofani, Fazzini, Grandi, Ferrari

Rappresentanti degli studenti: Oriana Callegari, Viola Pravettoni, Francesco D'Angelo, Ceriani Rebecca

2) Delibera adesione all'accordo di rete nazionale "Qualitа e sviluppo dei Licei Musicali e Coreutici"

Il Presidente apre i lavori rivolgendo i saluti ai nuovi rappresentanti degli studenti. Si elegge lo studente candidato come rappresentante della componente in Giunta: Ceriani Rebecca all'unanimitа.

2) Delibera adesione all'accordo di rete nazionale "Qualitа e sviluppo dei Licei Musicali e Coreutici"; il DS illustra l'accordo presentato il 23 novembre 2011, durante una convocazione dei Dirigenti Scolastici presso il Ministero a Roma, per la costituzione di un accordo di rete tra i Licei coreutico- musicali statali e non. La rete и nazionale e prevede come scuola capofila il Liceo Classico di Ancona. Attualmente i licei musicali presenti sul territorio nazionale sono 56, 16 i licei coreutici. La rete ha come finalitа la risoluzione dei passaggi ancora non regolati (p.e. arruolamento insegnanti di materie specifiche, formazione dei docenti, lezioni di canto nei licei musicali ecc.) in accordo col Ministero. Il CdI Delibera all'unanimitа. La sig.ra Guidi chiede chiarimenti in merito al liceo musicale; il DS riferisce che l'attivazione del corso и deliberata in giunta provinciale. Ora attendiamo Regione e Ministero. Il D.S. riferisce che comunque и in essere il protocollo d'iscrizione e l'organizzazione delle audizioni tra gennaio e febbraio. La sig.ra Guidi chiede delucidazioni in merito alla composizione della commissione che valuterа i candidati. Il D.S. risponde dicendo che abbiamo giа in atto una convenzione con il Conservatorio di Gallarate e che и pubblicata -sul sito della scuola- la griglia di valutazione per l'audizione che prevede anche prove di lettura ritmica e lettura cantata. L'arruolamento degli insegnanti seguirа una procedura specifica. Il CdI delibera all'unanimitа.(Delibera n.°5 a.s. 11-12)

3) Adesione all'accordo di rete tra istituzioni scolastiche statali secondarie di secondo grado della provincia di Varese; il D.S. illustra la finalitа e la configurazione della rete per l'orientamento, in entrata e in uscita, relativamente alle scuole secondarie superiori. La soglia d'attenzione и oggi molto alta da parte del Ministero dato che l'orientamento deve mettere in grado gli alunni di prendere decisioni consapevoli in materia di istruzione, formazione e occupazione (vd. art.15, 241/1990; art.21,59/1997; art.7 DPR n.275, 8/3/1999; 33 del DI n.44/2001; CCNL 24/7/2003; CM 43, 14/4/2009; nota 29/7/2002 PNO Azioni a livello Regionale; art.2 L n.1/2002; D.l.gvo 14/1/2008 n.°21-22; PROT.N.°MIURAOOOUSPVA/R:U:/8979/c34; l'intesa del TAVOLO TECNICO INTERISTITUZIONALE sull'orientamento/sicurezza). E' in atto un Piano Nazionale dell'orientamento a cui corrisponde un piano regionale e uno provinciale. Le scuole polo in provincia di Varese sono quattro: per il sud della Provincia, scuole medie Majno- Gallarate- e Liceo Artistico Candiani sono riferimento per accordi di rete sull'orientamento. La quota di adesione per ogni scuola и di Ђ.50,00. L'accordo sarа firmato il 14 dicembre 2011. Il CdI delibera all'unanimitа. (Delibera n.° 6 a.s. 11-12)

4) Adesione rete regionale Alternanza Scuola Lavoro; il D.S. presenta la rete ricordando che noi giа attuiamo progetti di alternanza -alle 17.36 entra la prof.ssa Ferrari- nei vari indirizzi della scuola. La rete и costituita giа da qualche anno a livello provinciale e regionale; si delibera all'unanimitа di continuare l'adesione al fine di ricevere il 5% del finanziamento dal Ministero per l'erogazione dell'attivitа. (Delibera n.° 7 a.s. 11-12)

5) Adesione progetto Interreg; il D.S. presenta il progetto che si costituisce in rete con scuole italiane e svizzere. Il progetto и finanziato all'80% in Italia, al 100% in Svizzera ed и finalizzato alla valorizzazione e conservazione dei beni culturali del territorio. Noi lavoreremo sulla valorizzazione del Museo del Tessile e di Santa Maria per una durata triennale. И previsto l'acquisto di netbook al fine di sperimentare la sostituzione del registro di classe cartaceo e l'immissione diretta dei voti nel sistema Pitagora mediante un primo progetto pilota. La prof.ssa Borrello interviene e chiede d'avere il materiale relativo all'OdG con maggiore anticipo, al fine di permettere ad ogni consigliere di documentarsi con precisione. La prof.ssa Ferrari si associa e aggiunge un'altra richiesta: manca la convocazione del CdI all'albo d'istituto. Il CdI delibera l'adesione all'unanimitа. (Delibera n.° 8 a.s. 11-12)

6) Adozione Pof (disponibile per la consultazione sul sito del Liceo Artistico); il CdI adotta all'unanimitа. (Delibera n.° 9 a.s. 11-12)

7) Delibera progetti: Volontariato - Assistente madre lingua; il D.S. presenta il Progetto Volontariato nella sua articolazione con le realtа del Terzo Settore con cui abbiamo stipulato convenzione. Per quanto riguarda l'assistente madrelingua riferisce che la nostra scuola -come altre- и stata esclusa dal finanziamento ministeriale a causa dei tagli effettuati sul bilancio della rete -istituto capofila: Pacioli, Crema. Attualmente la docente madrelingua sta lavorando in base ad un compenso forfettario concordato con la scuola per un tot. di 15 ore settimanali. La prof.ssa Borrello spiega che, in base ai criteri di scelta delle classi nelle quali erogare l'attivitа, le classi prime sono escluse - quest'anno- sia per ragioni economiche sia per ragioni di efficacia didattica. Le attivitа sono deliberate all'unanimitа. (Delibera n.° 10 a.s. 11-12)

8) Revisione regolamento viaggi d'istruzione; prof.ssa Borrello: la revisione и chiesta dal dipartimento di Inglese:

- per includere anche le seconde nei laboratori linguistici e nei viaggi in ambito europeo -vd. workshop 2M Berlino, a.s.2010/2011) ;

- per proporre ed acquisire un diverso trattamento in merito ai laboratori linguistici rispetto alle altre attivitа; propone, infatti, di scorporare dal budget complessivo massimo di spesa biennio/triennio -come previsto dall'attuale Regolamento- la somma dei laboratori linguistici e d'introdurre la possibilitа di ripetere l'esperienza nell'arco dei cinque anni.

La Rocca ribadisce l'importanza di calcolare e tenere in memoria le spese sostenute dalle diverse classi per i viaggi e le uscite didattiche. Il D.S. dа lettura del regolamento attualmente in vigore. Francesco D'Angelo solleva alcune perplessitа rispetto al laboratorio linguistico previsto quest'anno per la classe 3G1 che vede la non partecipazione di un numero significativo di alunni della classe stessa. La sig.ra Borrello sottolinea che nel costo previsto ci sono anche le lezioni. La prof.ssa La Rocca ricorda quanto previsto dal regolamento in merito alle sovvenzioni e ai motivi che hanno ispirato la scrittura del regolamento stesso soprattutto in merito alla questione economica; lo spirito che sottostа al regolamento и innanzitutto il rispetto della necessitа di salvaguardare le pari opportunitа nell'accesso e nella fruizione dell'attivitа didattica programmata dal CdC. La prof.ssa Borrello dichiara di aver fatto parte del lavoro organizzativo e d'agenzia in merito al laboratorio organizzato per la sua classe al fine di contenere i costi e mette in evidenza lo sconto di 100 euro effettuato dall'Agenzia. Il D.S. ritiene sia opportuno chiarire meglio il rapporto tra sovvenzioni richieste e classe interessata. Si decide di istituire una commissione di lavoro per la revisione del regolamento. La prof.ssa Ferrari ritiene importante il coinvolgimento dei genitori e dei ragazzi nella commissione ed aggiunge una sottolineatura sull'importanza didattica delle attivitа che rafforzano l'apprendimento linguistico. La Sig.ra Guidi ritorna sulla possibilitа di costituire un fondo di solidarietа in merito al quale sarebbero da individuate le modalitа di accantonamento. Francesco D'Angelo chiede se и obbligatorio fare il laboratorio nell'arco di una settimana. Borrello sottolinea la coerenza tra attivitа espletata e tempistica; ricorda, inoltre, che nell'organizzazione da parte della scuola c'и un contenimento dei costi. La prof.ssa Fazzini ricorda l'importanza di viaggi finalizzati alla fruizione dell'arte, data la specificitа della scuola, e chiede che non si modifichi il principio del budget massimo biennio/triennio, comprensivo di eventuali laboratori linguistici. Viene nominata la commissione di lavoro per la revisione del Regolamento Viaggi d'Istruzione: Borrello, La Rocca, Bettega, Guidi, Oriana Callegari e Viola Pravettoni; coordina il sig. Bettega.

9) Viaggi d'istruzione 2011/12 e approvazione sovvenzioni; Fazzini presenta il Piano Viaggi predisposto grazie anche al lavoro della prof.ssa Collu. La Rocca ricorda, in merito all'attivitа correlata a Ferrara Restauro (3M/3D1) la definizione di workshop cosм come indicata nel regolamento attualmente in vigore e dice di non riconoscere, nell'attivitа citata, le caratteristiche del workshop. Francesco D'Angelo dice di aver sperimentato l'attivitа in oggetto e di ritenerla valida e di ampliamento culturale. Il D.S. ricorda che, sempre per l'attivitа in oggetto (giа discussa ed esaminata in precedenti sedute del CdI) и previsto un attestato di partecipazione con l'organizzazione di Ferrara Restauro. Il D.S. dа lettura di una comunicazione della prof.ssa Zoni per l'anticipazione del viaggio delle classi 4D1 e 3D2 d'una settimana rispetto alla delibera del C.D. per la difficoltа riscontrata nella prenotazione degli alberghi a causa di una fiera che si terrа, nelle localitа meta del viaggio, proprio nella settimana indicata dal C.D. La deroga и concessa. In merito al viaggio della classe 4M, il D.S. chiede di verificare i motivi che determinano la non partecipazione di un numero significativo di alunni; propone inoltre di non concedere la deroga qualora vi sia la non volontа di partecipare al viaggio e chiede al CdC di intervenire a livello educativo. Il piano viaggi и approvato all'unanimitа ma il viaggio della 4M и approvato con riserva rispetto alla motivazione - che dovrа essere comprovata dalle famiglie- dei motivi che determinano la non partecipazione di alcuni studenti. Il D.S. si occuperа della verifica insieme ai docenti organizzatori, proff. Grandi e Carini. (Delibera n.°11 a.s. 11-12)

10) Modifiche programma annuale; la sig.ra Sabina Chiarenza illustra le modifiche al programma. Il CdI delibera all'unanimitа. (Delibera n.°12 a.s. 11-12)

11) Chiusura uffici prefestivi: La proposta di chiusura nei gg. 24/12; 31/12; 7/4- 30/4- 13/8- 14/8 2012 e deliberata all'unanimitа. (Delibera n.°13 a.s. 11-12)

12) Lettura e discussione del verbale riunione comitato genitori; il sig. Bettega riferisce che il problema principale и la pulizia e la mancanza d'arredi, insieme allo stato delle sedie e dei banchi. Il Presidente riferisce inoltre di una certa difficoltа di comunicazione tra le componenti della scuola: alcuni genitori hanno segnalato difficoltа di comunicazione con alcuni docenti. I genitori si chiedono, inoltre, se il problema sia la disciplina dei ragazzi piuttosto che la mancata innovazione nella didattica e nella relazione educativa con gli studenti. I genitori invitano gli insegnanti a riflettere sulla possibilitа di individuare strumenti diversi e interventi didattici coinvolgenti. I genitori riferiscono inoltre di aver esaminato con attenzione i documenti di classe pubblicati e di aver notato una certa similitudine tra i documenti del biennio. Il D.S. dice che porterа il problema in C.D. e ricorda perт l'importanza di non generalizzare. Ricorda altresм d'essere sempre disponibile per qualunque chiarimento e per la risoluzione di ogni problematica, nel pieno rispetto del segreto d'ufficio che contraddistingue il ruolo nell'istituzione scolastica. И bene che le diverse componenti della scuola interagiscano e collaborino. Il sig. Bettega invita, inoltre, i ragazzi ad effettuare un sondaggio di valutazione del nuovo orario scolastico. Il D.S. riferisce poi di aver verificato con la Responsabile di Sede, prof.ssa Longo, il problema della pulizia della palestra sita in piazza Trento Trieste. La porositа della pavimentazione puт dare l'impressione di uno sporco residuo ma, in realtа, la palestra viene regolarmente pulita con attenzione. Il D.S. si riserva di decidere in merito ad un'eventuale pulizia eccezionale e in profonditа con l'ausilio di un'impresa specializzata. La sig.ra Guidi dichiara la disponibilitа dei genitori a dare un contributo. Il D.S. ringrazia ma chiede che i genitori si mobilitino solo su richiesta della scuola. La prof.ssa Ferrari esce alle 19.56.

Gli studenti propongono una riflessione sulle giornate dell'arte. Il D.S. ricorda l'esperienza degli anni passati: le giornate dell'arte hanno registrato demotivazione e sensazione di perdita di tempo tra gli studenti. Oriana Callegari dichiara che i rappresentanti conoscono bene il problema e cercheranno di proporre delle soluzioni. Rebecca Ceriani: raccoglieremo mediante questionari le richieste degli studenti e solo i corsi con maggiore adesione saranno attivati. Francesco D'Angelo propone di concludere i corsi con un prodotto visibile e tangibile. La prof.ssa Borrello esce alle 20.18. Il D.S. chiede che gli studenti propongano una programmazione delle giornate stesse. Si decide di rimandare l'esame della proposta ad una seduta appositamente convocata.

Oggi 15 settembre 2011 alle ore 17.15 si riunisce nell’aula 4 della sede di Via Manara il Consiglio d’Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

Adesione rete per acquisto e gestione LIM;palestra p.zza Trento e Trieste;al Programma Annuale;ed eventuali.

Adesione rete per acquisto e gestione LIM: Il Dirigente scolastico illustra la proposta di aderire alla rete di scuole per l'acquisto delle LIM e legge il piano di diffusione. Il consiglio delibera all' unanimitа. (Delibera n.°1 a.s. 11-12)

Utilizzo palestra p.zza Trento e Trieste: Il dirigente porta a conoscenza del consiglio le richieste pervenute; il consiglio dopo aver chiarito la situazione relativa alla pulizia delle palestre, delibera all'unanimitа il consenso all’utilizzo degli spazi richiesti. (Delibera n.°2 a.s. 11-12)

Modifiche al Programma Annuale. La sig.ra Chiarenza illustra le modifiche al programma annuale. Viene spiegato il progetto IFTS e si chiede al consiglio l'adesione allo stesso e l'approvazione delle modifiche. Viene sottolineato l'impegno della scuola nei vari progetti Whirpool, Faciba, ecc. Il consiglio viene messo a conoscenza che in data 10 novembre nell'aula magna alle ore 11 ci sarа la presentazione della linea di magliette e felpe create con il progetto ARTIBUS ed il 12 novembre le stesse verranno messe in vendita a Busto Arsizio e Gallarate. Finita ogni delucidazione il consiglio approva ad unanimitа la modifica al programma annuale. (Delibera n.°3 a.s. 11-12)

Progetto Comenius: La Prof.ssa LA ROCCA illustra i preventivi pervenuti per le attivitа previste nel progetto COMENIUS. Vengono valutate le varie possibilitа ed il consiglio valuta piщ conveniente l'offerta dell’Agenzia 0331 dove viene proposto anche l'utilizzo di un battello privato per lo spostamento dei ragazzi a Venezia. Il consiglio vota, la maggioranza и a favore tranne la prof. La Rocca. (Delibera n.°4 a.s. 11-12)

Varie ed eventuali :Il D.S. illustra le soluzioni proposte ai genitori per i bus navetta. AIRPULMAN per il bus dedicato al trasporto dei ragazzi del Coreutico e AIRPULMAN E DE MARIA per il pullman navetta da Busto Arsizio a Somma Lombardo. I genitori interessati sono convocati per sabato 17 Settembre per decidere se aderire.

Oggi 11 giugno 2011 alle ore 10.30 si riunisce nell’aula 1 della sede di Via Manara il Consiglio d’Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

Lettura e approvazione verbale del 22/03/2011;progetto Rompicapo;Conto Consuntivo 2010;laboratorio informatico;denominazione Liceo Coreutico;Blini (comunicazione per la non partecipazione agli incontri del Consiglio d’Amministrazione);Libreria “Passalibro” di Busto Arsizio;а del Comitato Genitori di inserire nella conferma d’iscrizione un proprio comunicato per farsi conoscere;di riunire il Comitato Genitori sabato 10/9/2011 e possibilitа di essere presenti alle votazioni dei rappresentanti di classe e recuperare indirizzi degli stessi anche dalla scuola facendo firmare una liberatoria;divieto di fumo;

Proposta di interpellare aziende di pulizia e relativi preventivi;sportello psicologico;ed eventuali.

Delibera progetto Rompicapo. Illustrazione del progetto da parte del D.S. e della sua finalitа: educare alla guida sicura e ad una maggiore consapevolezza dei rischi connessi a comportamenti pericolosi; il CdI approva all’unanimitа (delibera n.° 31/a.s. 10/11);

Approvazione Conto Consuntivo 2010. Il Direttore dei Servizi Amministrativi illustra il Conto approvato dai controllori dei conti. Il CdI delibera all’unanimitа. (delibera n.° 32/a.s. 10/11);

Rinnovo laboratorio informatico. Il D.S. si riferisce al noleggio di 10 portatili (per l’indirizzo Michelangelo) e 24 computer fissi - per il rinnovo del laboratorio di piazza Trento Trieste - e l’acquisizione della donazione di un portatile. Il D.S. dа inoltre lettura della lettera a firma degli studenti e di alcuni docenti della classe 4M2 in merito alla mancanza di strumentazione. Il D.S. ricorda, in merito alla figura del tecnico per il laboratorio, che nonostante il Liceo Artistico istituzionalmente non abbia diritto ad averne possiamo ad oggi avvalerci di 4 collaboratori tecnici ma nessuno di loro puт essere dedicato unicamente ad un indirizzo. Il problema inoltre и piщ rilevante anche per la dislocazione del Liceo in tre sedi. Alle 11.20 entra Chiara Crepaldi. Fazzini dichiara di non aver firmato la lettera perchй, in quanto consigliera, и a conoscenza sia delle scarse risorse disponibili sia degli acquisti che questo Consiglio ha giа deliberato in ascolto delle esigenze di insegnanti e studenti –e tali acquisti sono dedicati al corso Michelangelo. Ritiene inoltre che si debba mantenere un equilibrio rispetto a tutti i corsi presenti nell’offerta formativa del Liceo e che la difficoltа nel lavoro riguardi anche gli strumenti e non soltanto gli stessi. Grandi: i ragazzi hanno comunque manifestato un disagio; ricorda poi di aver lui stesso riscontrato problemi nella realizzazione dell’attivitа di AutoCad rivolta alla 3M per la non disponibilitа del laboratorio; chiarimento da parte del DS: non ci sono laboratori dedicati a un indirizzo o ad un’ attivitа. Si apre un ambito di discussione sull’utilizzo del computer a scuola. Emerge la necessitа di una riflessione articolata da parte delle diverse componenti e della collaborazione da parte di tutti i soggetti: i docenti per la programmazione di una didattica che trovi risorse negli strumenti digitali; il comitato genitori per la divulgazione della proposta che deve perт essere articolata e ben pensata.

Proposta denominazione Liceo Coreutico. Il DS riporta la proposta approvata in collegio docenti nella seduta del 10 giugno 2011: intitolazione alla danzatrice coreografa Pina Bausch. Approvato all’unanimitа. (delibera n.° 33/a.s. 10/11)

Fondazione Blini (comunicazione per la non partecipazione agli incontri del Consiglio d’Amministrazione). Illustrazione da parte del DS. circa la partecipazione di diritto del DS del Liceo Artistico nel CdA della Fondazione Blini. Il D.S. introduce poi la comunicazione in oggetto spiegando che tra i rappresentanti del Comune nel CdA di Fondazione Blini siede un consigliere che, nel frattempo, ha avuto un rinvio a giudizio per il reato d’istigazione all’odio razziale. Il DS afferma il proprio disagio nel sedere in un CdA, nel parlare di educazione, con una persona indagata per un reato di tale rilievo. Pertanto in maniera informale dice di aver informato il sindaco all’epoca uscente (prima delle elezioni) che non avrebbe partecipato e che avrebbe richiesto la formalizzazione agli organi competenti (Collegio Docenti e codesto CdI) solo dopo le elezioni per evitare strumentalizzazioni. Ora chiede che i consiglieri si esprimano e sottolinea che non si dimetterа ma ad ogni riunione invierа richiesta in merito alla situazione e alla presenza o meno della persona indagata: se le condizioni rimarranno inalterate non si presenterа. Riferisce di avere l’adesione all’unanimitа anche del CIS. Il CdI delibera all’unanimitа. (delibera n.° 34/a.s. 10/11)

Convenzione Libreria “Passalibro” di Busto Arsizio. Il sig. Bettega illustra la convenzione con Passalibro e l’offerta vantaggiosa per le famiglie concordata dai rappresentanti dei genitori; fa richiesta inoltre di inserire un foglio nella documentazione per l’iscrizione al fine di indicare le modalitа di utilizzo della convenzione stessa. I rappresentanti in CdI sono i nuovi fondatori del Comitato Genitori. Approvato all’unanimitа. (delibera n.° 35/a.s. 10/11)

Possibilitа del Comitato Genitori di inserire nella conferma d’iscrizione un proprio comunicato per farsi conoscere. (delibera n.°36 /a.s. 10/11)

Richiesta di riunire il Comitato Genitori sabato 10/9/2011 e possibilitа di essere presenti alle votazioni dei rappresentanti di classe e recuperare indirizzi degli stessi -anche dalla scuola- facendo firmare una liberatoria. Il sig. Bettega chiede se и possibile indire una riunione formale dopo le elezioni dei rappresentanti. Il DS esprime il proprio consenso. Conferma anche della disponibilitа di riunire il Comitato Genitori prima dell’avvio dell’anno scolastico per informare i genitori degli alunni di prima. Propone inoltre di svolgere l’incontro contestualmente alla riunione di abbinamento gruppo classe alla sezione. Il CdI approva all’unanimitа. (delibera n.° 37/a.s. 10/11)

Verifica divieto di fumo. Sig.ra Guidi: abbiamo verificato informandoci che non и cambiato nulla perchи i ragazzi fumano ugualmente e pochi adulti intervengono. Fazzini chiede quali siano i canali dell’informazione riportata; i docenti e il personale della scuola, infatti, agiscono un controllo attento e il fenomeno risulta piщ sotto controllo. Crede inoltre che la sola repressione della dipendenza dal fumo non sia la soluzione giusta. Monteduro: il fatto che non si azzeri il fenomeno rientra in considerazioni di piщ ampio respiro ed elenca le azioni intraprese in seguito alla delibera del CdI. I dati a nostra disposizione riferiscono di una situazione sotto controllo. Grandi invita la sig.ra Guidi a recarsi a scuola durante l’intervallo, per il controllo e la verifica della situazione per il prossimo anno. La signora accetta. Francesco Fontana riporta la sua esperienza e riferisce di un suo docente che esce subito per il controllo durante l’intervallo e della sig.ra Bisogni sempre attenta nel far applicare la regola. Guidi: magari и necessario trovare altri strumenti, di natura educativa.

Proposta di interpellare aziende di pulizia e relativi preventivi. Il D.S. e il Direttore fanno notare che l’avvalersi di un’azienda esterna per la pulizia si ripercuote per legge sugli organici perchй il lavoro va fatto dai nostri dipendenti. Direttore: se scegliessimo di avvalersi di un’impresa dovremmo ridurre del 25% l’organico dei collaboratori scolastici. Fazzini ribadisce la necessitа d’acquisto della strumentazione adeguata ed и disposta, in qualitа di genitore, ad autotassarsi. Il DS chiede che i collaboratori scolastici facciano un elenco degli strumenti di pulizia necessari. Il D.S. chiede di rivedere anche l’organizzazione dell’orario di lavoro. Il Direttore sottolinea le difficoltа tipiche della nostra scuola che и complessa a livello strutturale e utilizzata da docenti e studenti nell’arco della giornata che si protrae sino alle 18.00.

Affidamento sportello psicologico. Il D.S. riferisce che abbiamo acquisito varie proposte, 3 di signoli professionisti e 2 di ONLUS. Elenca poi le proposte: dott. Mammano- residente Busto Arsizio; dott.ssa Zocco –Somma Lombardo; dott.ssa Marinoni –Gazzada Schianno, tutte le proposte dei singoli professionisti si aggirano su un costo orario di 30/32 euro; non abbiamo alcuna referenza anche se le proposte sono accompagnate da Curriculuum. L’ONLUS Pegaso propone, come l’anno scorso, un servizio a Ђ. 2.800,00 (circa 32,00 euro ad ora) ; la cooperativa Il Villaggio in Cittа 28,00 piщ IVA al 4%. Prof.ssa La Rocca: quando c’era la prof.ssa Peretto, molte erano le richieste degli studenti. Chiede la relazione sull’anno trascorso: il preside legge ampi passaggi della relazione ad opera della psicologa. Nell’arco di 70 ore da ottobre a maggio e la dottoressa dichiara la fruizione dello sportello da parte di 30 persone tra allievi, insegnanti e genitori. La sig.ra Febelli riferisce la propria esperienza positiva. La prof.ssa Fazzini dichiara che voterа per la proposta del Villaggio in cittа perchй parzialmente insoddisfatta del servizio offerto da Pegaso; dichiara altresм di aver letto la relazione in vista del CdI e di essersi informata in proposito anche presso la Funzione Strumentale d’Area. Il D.S. sottolinea il fatto che con ambedue le ONLUS abbiamo avuto collaborazioni positive. Grandi: il servizio de Il Villaggio in Cittа costa 10% in meno. La prof.ssa Fazzini dа lettura del capitolo relativo della relazione di Franca Sesto, Funzione strumentale d’area. La Rocca: dovremmo avere un criterio anche per scartare; sul sentito dire non si puт fare una scelta. La relazione della funzione strumentale non и chiara in tal senso. La prof.ssa Fazzini dichiara di ritenere d’avere sufficienti informazioni per operare una scelta. D.S. personalmente il mio criterio per le proposte che ho davanti (ambedue le Onlus sono all’altezza del servizio e positive) и puramente economico: unico criterio oggettivo. La Rocca: io mi asterrт perchй non ho dati sui quali basare il mio voto. Il presidente mette in votazione: la proposta del Villaggio in Cittа и deliberata a maggioranza (7 favorevoli, 3 astenuti). (delibera n.° 38/a.s. 2010/2011).

Rappresentanti dei docenti. proff. Fazzini P. Ghiringhelli P. Ferrari E. Borrello M. Vitella S. La Rocca A.;

Rappresentanti dei genitori. sigg. Bettega Giacomo, Febelli Patrizia, Guidi Cristina, Martignoni Stefano;

12. Variazione patto di corresponsabilitа scuola famiglia- validitа dell’anno scolastico rispetto alle assenze: circolare Ministeriale n°.20/11;

La Prof.ssa Ferrari chiede che la convocazione della seduta del CdI sia pubblicata all’albo docenti. Il Preside ricorda che la pubblicazione и regolarmente affissa all’albo apposito. La prof.ssa Ferrari sottolinea le difficoltа nella comunicazione. Preside: ogni consigliere si muova relativamente ai propri elettori e si senta responsabile della comunicazione rispetto ai docenti che hanno sostenuto la sua lista.

2. Il D.S. offre un quadro sintetico in merito all’andamento delle iscrizioni: al termine previsto abbiamo ricevuto 242 richieste d’iscrizione all’Artistico e 20 al Liceo Coreutico. Prevediamo intorno al 10% di ripetenti e dunque il numero di studenti iscritti in prima sarа intorno ai 290 per un totale di 10 classi prime (9 dell’Artistico e 1 del Coreutico); le future seconde vedono 23 studenti per il Coreutico e 210 per al’Artistico. Secondo i dati storici e calcolando il numero di respinti dovremmo avere 8 classi dell’Artistico e 1 del Coreutico. Terze: 8 classi Artistico, 2 Grafico, 1 Figurativo, 2 Design, 1 Michelangelo, 1 articolata Beni/ Design, 1 articolata Figurativo/Grafico; classi quarte: 8 classi in continuitа con le terze a.s.2010/11; quinte: 9 classi. Il rapporto di studenti per classe и di 25 a fronte di una percentuale provinciale di 23,2. Non si parla di accorpamento delle quarte Michelangelo sia perchй classi terminali sia per la presenza di studenti diversabili. Le classi, in base a questo modello organizzativo, sono 44. Qualora istanze superiori dovessero chiedere una restrizione si agirа sulle quarte ad indirizzo Michelangelo.

3. il D.S. riferisce che la presentazione della rivista del Liceo, LART, avverrа il 4 aprile alle 12.00, nell’ambito della Settimana dell’Architettura. Spiega poi la linea editoriale della rivista stessa e chiede una collaborazione per la distribuzione. La prof.ssa Vitella chiede che l’iniziativa venga sottolineata in un comunicato ufficiale della scuola. Il Presidente del CdI dichiara la disponibilitа del Comitato Genitori appena ricostituito a collaborare per la diffusione capillare della rivista presso i genitori.

4. Il D.S. propone l’adesione CdI alla giornata dell’11 aprile contro le mafie e invita il rappresentante degli studenti, Francesco Fontana, a presentare l’iniziativa. Fontana: l’idea и nata dall’Associazione Ammazzateci Tutti (coordinata, a Busto Arsizio, da Massimo Brugnone), diffusa su territorio nazionale. L’iniziativa vede il coinvolgimento delle Scuole superiori di Busto Arsizio e si articola su vari teatri della cittа (in tot. 6); in contemporanea si terranno assemblee dalle 8.30 alle 13.00 durante le quali i relatori –provenienti da tutta Italia- interverranno su temi diversi (mafia e droga, mafia e politica ecc.). Minicortei si muoveranno poi verso il Museo del Tessile dove dal palco si svolgeranno altri interventi accompagnati da saluti e congedo dei partecipanti. Il DS sottolinea l’organizzazione della giornata, ricordando il patrocinio dell’Amministrazione Comunale; anche il CIS ha deliberato di aderire e patrocinare l’iniziativa. Il D.S. riferisce inoltre che stiamo cercando anche il patrocinio della Provincia, dell’USP e dei vari comuni. Sul palco, alla fine della manifestazione, probabilmente ci sarа anche un rappresentante dei Dirigenti Scolastici. Il Presidente chiede se si chiede anche una rappresentanza dei genitori. Febelli: solleva il problema delle classi che non aderiscono, solo due. Perchй? C’и qualcuno che ha fatto pressione? Il D.S. chiarisce che il docente non c’entra nulla nella decisione della classe. Se qualcuno ritiene di non essere stato libero, di essere stato influenzato nella scelta, in positivo o in negativo, abbia il coraggio di denunciare. Il CdI delibera all’unanimitа l’adesione all’iniziativa giа approvata all’unanimitа dal Collegio Docenti. Fontana: i partecipanti sono 3500/3700 ragazzi. Del nostro Istituto non partecipano due classi (5G1 e 4G2). Ferrari rivolge una domanda pratica in merito alla sorveglianza. Il D.S. risponde che si adotterа il criterio utilizzato per altre iniziative simili (BAFF ecc.). Fazzini: si puт contare anche sull’adesione volontaria da parte dei docenti, a partire dal grande valore dell’iniziativa. Il D.S. aggiunge che un comunicato indicherа il termine della lezione alle 13.00, nel luogo dell’assemblea conclusiva. Il CdI approva all’unanimitа. (Delibera n.°23 a.s.10-11)

5. Progetto Interregionale. collaborazione transfrontaliera italo-svizzera (2007/2016) con l’ISIS di Luino: il D.S. illustra nel dettaglio le fasi del progetto e le finalitа che riguardano la valorizzazione del territorio (per noi Santa Maria di Piazza e Museo del Tessile). Il CdI delibera l’adesione all’unanimitа per le classi dei Beni Culturali. (Delibera n.°24 a.s.10-11)

6. Convenzione associazione assistenza carcerati-liceo artistico. Il DS riassume l’esperienza dell’anno in corso e ricorda l’esito positivo confermato dagli studenti che hanno partecipato. Il CdI delibera di approvare la convenzione all’unanimitа. Gli studenti chiedono che l’iniziativa sia comunicata in maniera capillare. Il DS parla di programmazione dell’attivitа e dunque di individuazione della classe e degli studenti competenti. (Delibera n° 25, a.s.10-11)

7. Variazione calendario scolastico. D.S. riepilogo dei motivi che portano alla variazione. Con la nuova situazione politica bustese il rischio ballottaggio и piщ alto: per esigenze di calendario и dunque meglio sospendere le lezioni il 1 giugno sottraendo un giorno alle vacanze pasquali (27 aprile). Ferrari/Fazzini propongono di spostare subito il giorno. La Rocca chiede di rispettare l’indicazione del Collegio Docenti di mantenere il 27 aprile a meno che ci sia il ballottaggio. Il Presidente mette in votazione le due proposte che emergono: proposta A: sospensione pasquale sino al 26 aprile compreso/ sospensione il 30-31 maggio + 1 giugno; B: delegare al D.S. in base alle previsioni relative al ballottaggio: se il ballottaggio и probabile, allora si applicherа la proposta A. Si vota: proposta A: 6 a favore; opzione B: 10 a favore, un astenuto. (Delibera n° 26, a.s.10-11)

La prof.ssa Vitella fa presente che non tutti i docenti hanno potuto esprimere la loro opinione nel merito del cambiamento del calendario scolastico. Il DS dimostra che la consultazione и stata fatta in tutte le sedi. Il Presidente chiede di poter essere invitato a partecipare come osservatore, senza diritto di voto e parola, alla Giunta Esecutiva per poter redigere un OdG coerente.

8. Regolamento d’Istituto divieto di fumo. Sig.ra Guidi: punto a cui i genitori tengono molto. Ci sono segnalazioni continue di situazioni che non vanno bene: chi si dedica al magazzino fuma all’interno dei locali. Il DS chiede alla sig.ra Guidi che porti delle prove concrete. La sig.ra Guidi chiede che sia fatto un controllo piщ stringente sull’applicazione del divieto di fumo come previsto dal Regolamento. Propone poi radicalizzare l’applicazione del divieto ai minori di 16 anni. Lascia, a documentazione, un regolamento interno di un Istituto di Busto Arsizio. Il D.S. fa notare che и uguale al nostro. D.S. richiede un intervento preciso e puntuale da parte di chi и in contatto con il ragazzo e in particolar modo da parte di tutti i docenti. Fazzini: non basta nй serve proibire. Chiara Crepaldi sottolinea l’insufficienza della proibizione. Sig.ra Guidi: non si potrebbero vietare le sigarette fatte a mano? Fa riferimento al dubbio che con il tabacco ci sia altro. DS il dato и nazionale: и difficile contenere il fumo; noi siamo comunque impegnati in una strategia di contenimento. La percezione che nella nostra scuola ci sia poca sorveglianza и sbagliata. Il D.S. rilancia la proposta del divieto totale di fumo per i minori di 16 anni; mi piacerebbe che il CdI chiedesse a tutti gli operatori scolastici di impegnarsi in prima persona a fare in modo che il divieto sia rispettato. Il CdI approva la modifica del regolamento all’unanimitа. (Delibera n.° 27 a.s.10-11)

La prof.ssa Ferrari deve allontanarsi alle ore 18.50 e indica la prof.ssa Vitella per la delega al voto. Cosм anche il prof. Scalzadonna.

9. I genitori e gli studenti chiedono informazioni nuovo Liceo. Il DS dа conto dello stato dei lavori. I lavori in questo momento sono leggermente in anticipo; la consegna и prevista per aprile 2012 per permettere il trasloco con agio. Entro settembre 2011 verrа ultimata la gara degli arredi. La sig.ra Guidi chiede ragguagli sui cambiamenti intervenuti nel progetto e in particolare sulla bonifica dei terreni. Il DS dа chiarimenti sulla variazione dello scavo sotterraneo. И previsto uno spazio bar ampio.

10. Vasche d’argilla .Il D.S. dа i chiarimenti in merito. И tornata la macchina riparata anche se permangono problemi di tensione elettrica. Un cassone dell’argilla verrа spostato nel laboratorio di ceramica; gli altri cassoni verranno svuotati e buttati via. Ai contenitori dell’argilla sarа apposto un lucchetto. I bidelli responsabili sono il sig. Paolo Pasqualotto e il sig. Pino Abate.

11. Stage a Berlino 2M. La prof.ssa Fazzini illustra la proposta Stage e le varie fasi dell’attivitа. La prof.ssa la Rocca chiede una revisione del regolamento dei viaggi in relazione al workshop. Il D.S. sottolinea che il Regolamento va sicuramente rivisto. Il Presidente mette ai voti, il CdI approva con 2 voti contrari. (Delibera n.° 28 a.s.10-11).

12. Variazione Patto di Corresponsabilitа con le Famiglie. Il D.S. fa riferimento alla Circolare n°.20 del 4/3/11che chiarisce in merito alle assenze. Il Collegio Docenti deve adottare dei criteri sulle deroghe rispetto alla casistica giа indicata in Circolare. Il CdC non puт in sede di scrutinio applicare in maniera automatica la normativa ma deve considerare le motivazioni per valutare eventuale deroga partendo dal principio della possibilitа di valutare lo studente. La proposta и inserire nel patto di corresponsabilitа quanto contenuto nella circolare per poi apporre altre variazioni in un momento successivo. Il CdI delibera all’unanimitа. (Delibera n.° 29 a.s.10-11)

13. Noleggio per laboratorio informatica p.zza Trento di 24 computer nuovi e di 10 portatili nuovi prevalentemente a disposizione dell’indirizzo Michelangelo. Il D.S. ha valutato la possibilitа di un noleggio; sono arrivati 4 preventivi giа valutati in sede di Giunta: Xsystem fa l’offerta migliore con la possibilitа del riscatto dopo i tre anni. Il CdI approva all’unanimitа. (Delibera n.°30 a.s.10-11)

14. Gli studenti riassumono l’organizzazione della mostra che i ragazzi stanno organizzando per il 5 giugno. Avvertono che si rende necessario un cambio della data e propongono il 22 maggio. La mostra sarа allestita per strada, da via Milano fino a piazza Trento Trieste. Gli studenti chiedono il contributo dei docenti per un aiuto concreto. Il DS elenca la serie di mostre giа pronte per l’iniziativa.

Rappresentanti dei genitori: sigg. Bettega Giacomo, Febelli Patrizia, Guidi Cristina, Martignoni Stefano;

2. Delibera di confluenza dell'Istituto nell'ASVA. Il D.S. presenta l'iniziativa che risponde alle nuove norme operative attuate dalla Regione Lombardia in base alla legislazione vigente. ASVA и un'associazione che opera per un tavolo di contrattazione a livello regionale. ASVA, infatti, aderisce a FAISAL che ha le caratteristiche richieste dalla Legge in materia (30% delle scuole + almeno 4 province della regione Lombardia). L'assemblea del CIS, di cui il ns. Istituto fa parte, ha deciso di aderire all'ASVA - pur mantenendo attivo il CIS stesso; entrare ora darebbe diritto al voto per il rinnovo degli organismi di ASVA. La sig.ra Guidi Cristina chiede quali sono i vantaggi. Il D.S. risponde che l'adesione ci offrirebbe l'opportunitа di interagire con Regione Lombardia in materia di autonomia scolastica poichй la legge prevede come vincolo che la Regione stessa senta il parere di un'associazione come ASVA. D.S. chiede che il CdI si esprima con delibera in merito all'iscrizione del ns. Istituto all'ASVA; la quota d'iscrizione (euro 150,00) per quest'anno и sostenuta dal CIS. La prof.ssa Ferrari Elena chiede se sono previste retribuzioni o emolumenti per chi opera nell'ambito dell'associazione; il D.S. risponde dicendo che non и prevista corresponsione e che il lavoro degli operatori и gratuito. Il contributo serve solo per finanziare attivitа divulgative e l'organizzazione di eventuali convegni. Il presidente mette in votazione: il CdI delibera all'unanimitа. (Delibera n.°19 a.s. 10-11)

3. Rinnovo convenzione con ditta per distribuzione di bevande e snack. Il D.S. presenta le offerte pervenute da parte delle societа Time Out e Argenta, giа valutate in sede di G.E. Ambedue propongono gli stessi prezzi e s'impegnano a rinnovare totalmente il parco macchinette e a offrire anche prodotti freschi. Le offerte si differenziano nel contributo liberale alla scuola: Time Out prevede un contributo di 4500 euro l'anno, Argenta di 13.000 a fronte della stipulazione di un contratto triennale -и previsto un aumento di 1000,00 euro all'anno del contributo liberale stesso. La prof.ssa Vitella solleva il problema dei "resti" e dell'obsolescenza delle macchine erogatrici. La prof.ssa Fazzini chiede che si rifletta su un progetto articolato di educazione alimentare che preveda anche il cibo biologico. La sig.ra Febelli esprime la propria perplessitа: c'и qualcosa che sfugge vista la differenza del contributo liberale. Il D.S. e la sig.ra Polimeni rilevano che Argenta puт dare un contributo maggiore perchй и un'azienda di dimensioni maggiori. Il CdI chiede che il rinnovo del parco macchinette sia effettuato entro fine aprile. Il sig.Bettega chiede se c'и qualcuno responsabile di eventuali disfunzioni nell'erogazione del servizio. Il D.S. indica come responsabile il prof. Silvestri. Il sig. Bettega chiede che si presti attenzione al corretto funzionamento delle macchinette erogatrici. Il Presidente mette ai voti: il CdI delibera a maggioranza (2 astenuti, nessun contrario) il rinnovo ad Argenta secondo le condizioni previste in contratto. (Delibera n.°20 a.s. 10-11)

4. Conto consuntivo 2010. La DSGA illustra la chiusura del consuntivo che sarа deliberato dopo l'esame dei Revisori dei Conti. Il CdI approva all'unanimitа.

5. Programma Annuale 2011: la DSGA illustra in maniera dettagliata e precisa la relazione del Programma Annuale e il Programma stesso и dato in visione a tutti i consiglieri, analizzato e illustrato in tutti i passaggi. La sig.ra Guidi Cristina chiede chiarimenti in merito al finanziamento del progetto Comenius e alla gestione dello stesso, dichiarando le difficoltа logistico- organizzative che gli studenti hanno riscontrato durante l'ultimo viaggio in Irlanda. Il D.S. risponde che le difficoltа organizzative sono dipese dalla scuola partner in Irlanda. La signora, anche su sollecitazione di alcuni genitori, raccomanda di prestare attenzione all'organizzazione per prevenire i disagi anche in previsione del prossimo viaggio in Turchia. Chiede sia eseguito un controllo anche sulle famiglie alle quali sono eventualmente affidati i ragazzi. Il Presidente mette ai voti, il CdI delibera all'unanimitа. (Delibera n.°21 a.s. 10-11)

6. Affidamento rivista Lart: hanno risposto Grafica Olona con un preventivo di Ђ.4.270,00, Flower SRL Ђ. 5000,00 euro +iva -errore nell'indicare 20% per un tot di Ђ. 6000,00-, Obiettivo Scuola (associazione che si appoggia a diverse tipografie e s'impegna a trovare anche eventuali sponsor) Ђ. 4.950,00. Nel caso si scelga Obiettivo Scuola и necessaria l'associazione dell'Istituto (costo 1,00 euro) il 20% della sponsorizzazione и devoluto alla scuola. Il CdI delibera all'unanimitа di affidare il lavoro alla Grafica Olona. (Delibera n.°22 a.s. 10-11)

7. Varie ed eventuali. Il D.S. fornisce i dati delle iscrizioni: al 12 febbraio si sono iscritti 237 studenti al Liceo Artistico e 15 al Liceo Coreutico (l'anno scorso 225/ 17). Ad oggi 7 posti della prima Liceo Coreutico sono vacanti e quindi disponibili per nuove audizioni. La sig.ra Guidi, supportata dai rappresentanti dei genitori, chiede che il CdI dedichi una sessione specifica al confronto sui temi della disciplina e della didattica.

Oggi 15 dicembre 2010 alle ore 16.30 si riunisce il C.d.Istituto per discutere i seguenti punti all’o.d.g.

Criteri di ammissione studenti al Liceo CoreuticoListe Docenti-Genitori-StudentiPOFLuminosoed eventuali

Il Dirigente Scolastico, Andrea Monteduro. Rappresentanti dei docenti: proff. Ghiringhelli P. La Rocca A. Scalzadonna A. Vitella S. Rappresentanti degli studenti: Crepaldi Chiara, Fontana Francesco, Molaschi Diego, Piscitelli Davide. Rappresentanti dei genitori: sigg. Bettega Giacomo, Guidi Cristina, Martignoni Stefano. Rappresentante ATA: Sig.ra Polimeni Rosaria

La Prof. La Rocca chiede che al punto Laboratori extra-curriculari venga riportato il suo intervento in modo completo

“ La Rocca chiede che le iscrizioni al corso di giornalismo siano riaperte, proprio per i problemi causati da comunicazioni incomplete, eassicurazioni in tal senso”

Le docenti La Rocca-Vitella segnalano discordanze tra il POF e le ultime Delibere del C. Docenti e C. Istituto:

Il dirigente propone che il POF venga adottato con l’indicazione che sia adattato alle Delibere del Collegio.

Il C.d.I. all’unanimitа, chiede al Collegio di esprimere una sua valutazione sul Nome da dare al Liceo Coreutico

Il Dirigente, dopo aver chiarito che per l’ammissione alla classe prima del Liceo C. и necessario superare l’audizione della Commissione nominata dall’Accademia Nazionale Danza di Roma( fissata al 22 Gennaio), spiega che bisogna indicare un criterio per la formazione di una graduatoria da usare nel caso il numero degli studenti idonei superasse il numero di ricettivitа, 25 allievi.

Il criterio potrebbe essere indicato nella media dei voti del I quadrimestre (trimestre) conseguita nell’anno in corso.

Molaschi non и d’accordo perchй, a suo parere, l’allievo che supera brillantemente l’audizione potrebbe anche non essere il piщ bravo a scuola e con questo criterio sarebbe penalizzato.

2. Bisogna ricordare che non si devono selezionare studenti per partecipare ad un corpo di ballo ma per seguire un percorso di studio e quindi и giusto esprimersi anche su attitudini e capacitа di studio.

Crepaldi chiede che sia la Commissione nominata ad operare con maggiore selettivitа. Piscitelli propone che si costruisca una graduatoria ricorrendo ad una doppia media, il punteggio riportato nella selezione e i voti scolastici conseguiti. Anche Fontana propone di utilizzare, nella costruzione della graduatoria, i parametri fissati dalla scuola di danza. La signora Polimeni fa notare che l’Accademia non usa valutazioni.

Si concorda che, se sarа possibile assegnare un punteggio nella parte tecnica, si potrа ricorrere alla media proposta dal consigliere Piscitelli, altrimenti si ritornerа al criterio media scolastica.

Il presidente comunica che Rosi Garda regala un tavolo luminoso con cassettiera. La componente studentesca chiede che venga destinato alla sede di XX Settembre. La signora Polimeni sostiene che non c’и nessun problema di destinazione. Bisogna, perт, parlare con il prof. Silvestri per trovare i mezzi per spostarlo da via Manara dove и giа stato collocato dalla ditta.

Fontana, dell’altra lista, illustra un altro punto che la sua lista si ripromette di organizzare, Assemblee con esperti, utilizzando il Teatro sociale.

La signora Polimeni suggerisce di dividere il Triennio dal Biennio, tenendo conto dei diversi interessi.

Per l’annuario, che si porterа avanti anche quest’anno, il Dirigente avverte che in Presidenza sono arrivate varie offerte da vagliare.

Il Presidente spiega che i genitori non hanno elaborato un programma scritto ma possono illustrare i motivi che li hanno spinto a candidarsi. Soprattutto il senso di responsabilitа, visto che alla riunione organizzata dal Comitato genitori uscente si sono presentati solo loro. Spiega, anche, che il ruolo dei genitori и di controllori.

La signora Premoselli chiede in quale classe sia situata la nuova sede e il dirigente precisa che и in classe A.

Il Presidente chiede del destino dell’attuale sede di via Manara: sarа adattata alla nuova o resterа una vecchia cenerentola? Per il dirigente и giа partito il progetto Adotta un’aula che и stato finalizzato ad abbellire la sede attuale. Si potrebbe continuare ma serve anche senso di responsabilitа da parte dei ragazzi.

La Signora Premo selli parla di regole e di fumo in senso lato: и possibile appurare chi lo porta, chi lo propone? Il Dirigente invita i genitori e gli studenti a rivolgersi a chi deve controllare per metterlo in condizione di intervenire. La scuola da parte sua ha turni di sorveglianza continui. Precisa poi che non siamo in trincea ma in una situazione fisiologica. E’preoccupato solo dalle accuse che ci sia vendita, che и un reato, e pertanto chiede che si abbia il coraggio di denunciare il responsabile. La signora Premoselli fa notare che anche se si conoscesse il responsabile nessuno sarebbe disposto a fare il nome per non essere additato. Per il dirigente questa perт si chiama omertа. Bisogna avere il coraggio di non coprire chi si permette di vendere. Per la signora Febelli, gli studenti che fossero a conoscenza di anomalie potrebbero scegliere di denunciare non direttamente in Presidenza, per evitare il pericolo di essere additati, ravvisato dalla sig. Premoselli, ma rivolgendosi ad altri canali, medico-psicologa.

Piscitelli afferma che a scuola nessuno vende e il Dirigente fa notare che i ragazzi non stanno giustificando ma prendendo atto che non c’и nessuna situazione di emergenza solo qualche situazione circoscritta e residuale. Puт anche esserci naturalmente chi vuole trasgredire ma facilmente circoscrivibile.

Se qualche genitore ha degli orari compatibili e vuole offrire la sua disponibilitа per la sorveglianza и gradito, ma sicuramente non ci sono situazioni di emergenza. Forse in questo momento l’emergenza и l’alcool.

La signora Premoselli chiede i motivi per cui non vengano organizzati incontri sulle tossicodipendenze. Il dirigente spiega che la scuola ha organizzato i corsi lasciando liberi i C.d.c di decidere la partecipazione delle proprie classi. La prof. La Rocca fa notare che l’offerta della scuola и ampia e i C.d.c devono operare una selezione delle attivitа a cui partecipare, anche in base ad esigenze didattiche. Nel caso della III°F sono stati programmati alcuni incontri su temi etici che vanno nella direzione di aprire una riflessione sul rispetto delle regole.

Il Dirigente spiega che non puт proibire il fumo negli spazi aperti e nei tempi fissati dal regolamento di Istituto, ricreazione 11.00 e 13.40.

A parere della signora si potrebbe evitare che un docente accenda la sigaretta ad uno studente. Molaschi esprime dissenso per questa proposta. Alle 18.40 escono Vitella e Polimeni.

Un altro problema. denunciato dalla signora Premoselli, и la mancanza di attenzione per la pulizia delle vasche di creta. Un’allieva di IIIF si и punta con un chiodo arrugginito. Molaschi conferma che nelle vasche ci sono pezzi di legno. Il Dirigente dichiara di non essere al corrente di questi problemi ma chiederа spiegazioni all’addetto. Chi denuncia un disguido, ribadisce, deve essere sempre tutelato.

Oggi 1 dicembre 2010 alle ore 16.15 s’insedia e si riunisce nell’aula 1 della sede di Via Manara il neo-eletto Consiglio d’Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

Rappresentanti dei docenti. proff. Fazzini P. Ferrari E. Ghiringhelli P. Grandi A. La Rocca A. Scalzadonna A. Vitella S.;

Rappresentanti degli studenti. Crepaldi Chiara, Fontana Francesco, Molaschi Diego, Piscitelli Davide

Rappresentanti dei genitori. sigg. Bettega Giacomo, Febelli Patrizia, Guidi Cristina, Martignoni Stefano;

Presiede il D.S. Andrea Monteduro in attesa di nuova nomina del Presidente. Saluti del DS. e ringraziamento ai consiglieri per la disponibilitа all’impegno.

Lettura e approvazione verbale del 22/9/10;Presidente;Vice- presidente;segretario;Giunta Esecutiva;Organo di Garanzia;Orario di Lezione a.s. 2011/2012;extra-curriculari a.s. 2010/2011;d’Istruzione;all’estero e/o in Italia;di chiusura scuola;Programma Annuale 2010;ed eventuali.

2. Nomina Presidente. Componente genitori: si propone il sig. Bettega Giacomo. Si vota: eletto all’unanimitа (Delibera Nomina Presidente n.° 8/ a.s. 10-11);

3. Nomina Vice Presidente. Componente Genitori: si propone la sig.ra Guidi Cristina. Eletta all’unanimitа (Delibera Nomina Vice- Presidente n.° 9/ a.s.10-11);

4. Nomina Segretario. In continuitа: Fazzini dichiara la propria disponibilitа. Eletta all’unanimitа. (Delibera Segretario n.° 9/ a.s.10-11);

Giunta Esecutiva. Il D.S. illustra la composizione e le funzioni della Giunta. Vitella: dа voce alle esigenze della componente docenti che chiede di dare maggior peso alla Giunta Esecutiva per rispondere anche alle lamentele sulla pubblicazione della documentazione per i lavori del CdI non sempre precisa e puntuale. Propone di dare incarico alla Giunta di predisporre l’OdG e la documentazione necessaria. Si candidano La Rocca Alessandra per Componente Docenti, il sig. Martignoni Stefano per Componente Genitori, per la Componente Studenti Diego Molaschi. per la Componente ATA la sig.ra Polimeni Rosaria la quale sottolinea altresм che la Giunta ha solo potere propositivo e non deliberativo. Eletti all’unanimitа. (Delibera Giunta Esecutiva n.° 10/ a.s.10-11);

6. Nomina Organo di Garanzia. Spiegazione delle sue funzioni da parte del DS. Si candida Febelli Patrizia per la Componente Genitori e Fontana Francesco per la Componente studenti. Eletti all’unanimitа. (Delibera Organo di Garanzia n.° 11/ a.s.10-11);

Conduce i lavori il Presidente neo- eletto, sig. Giacomo Bettega. Il D.S. avanza una mozione d’ordine. anticipare la modifica al Programma Annuale 2010 e il punto concernente i giorni di chiusura della Scuola per permettere alla D.S.G.A. dott. Sabina Chiarenza, di occuparsi di altre attivitа. Il Presidente e i Consiglieri accolgono; il Presidente dа la parola al D.S.G.A. per l’illustrazione.

7. Modifica Programma Annuale 2010. Sabina Chiarenza distribuisce la relazione in oggetto, illustra il Piano e le modifiche previste in base alle attivitа svolte, per il bilancio dell’anno solare. Borrello entra alle 17.06. Sig.ra Guidi: esiguitа fondi supplenze, come si comporta la scuola? Monteduro: stiamo per impegnare a bilancio 45.000 euro per pagare le ore giа svolte lo scorso anno scolastico (calcolate sino al 31 agosto 2010). Dall’1 settembre 2010 in poi i soldi, di cui abbiamo ricevuto comunicazione dal MIUR, ammontano a 5.000 euro per l’a.s.2010/2011. In realtа abbiamo giа speso la somma attribuita dal Ministero dopo tre mesi di scuola. Le ore di supplenza rimangono una prioritа, anche se a oggi non riusciamo a sostenere la spesa sin qui sostenuta; il rischio и svilire l’offerta formativa nel suo complesso. Sino ad ora abbiamo privilegiato le ore di supplenza e scelto di garantire le ore curriculari, cercando risorse esterne; da quest’anno dovremo fare cose diverse per ovviare in parte a questa spesa. Se abbiamo un preavviso congruo di assenza da parte del docente, abbiamo la possibilitа di avvertire le famiglie comunicando un ingresso ritardato o un’uscita anticipata se le condizioni anche di struttura d’orario lo consentono. L’altra possibilitа indicata dall’USR per l’anno in corso и la deroga dal vincolo del minimo 10 gg. per i supplenti esterni. Rimane il problema delle supplenze per periodi brevissimi (1/2 gg.) comunicato anche alla RSU riunita proprio stamane per l’avvio della contrattazione. L’ultima possibilitа che verificheremo come residuale ma dobbiamo percorrere, sarа dividere la classe in altri gruppi-classe paralleli (escluse quelle numerose); non sarа comunque l’opzione prioritaria nй quella regolamentare. In questo modo pensiamo di contenere la spesa per far quadrare i conti senza abbassare i livelli del servizio offerto. Febelli: non и possibile utilizzare la biblioteca per lo studio? D.S. sм ma occorre comunque garantire la vigilanza. La nostra organizzazione и gravosa anche perchй ci articoliamo su 4 sedi compresa la sede del coreutico. Continua l’illustrazione della relazione da parte del DSGA. La DSGA e il D.S. ricordano che la Scuola и creditrice dallo stato di 300.000 euro. Avanzo di amministrazione, accantonato e inutilizzato, aggregato Z da programmare (avanzo 2008/2009 e quote iscrizioni). A questo punto diventa necessario recuperare quei soldi accantonati per coprire le spese giа effettuate e cioи prelevare Ђ.138.595,14 per chiudere in pareggio il bilancio di quest’anno. Il Presidente mette ai voti: deliberato all’unanimitа. (Delibera Modifica Programma Annuale 2010 n.° 12/ a.s.10-11);

8. Giorni di chiusura scuola: proposta personale di segreteria: 24 e 31 dicembre 2010/ 23 aprile 2011/ Agosto 2011: 13-16 e 20. Deliberata all’unanimitа. (Delibera Giorni di chiusura scuola n.° 13/ a.s.10-11);

9. Delibera orario di lezione a.s.2011/2012. Il DS riepiloga le fasi di lavoro attorno all’orario e illustra la proposta deliberata dal Collegio Docenti in virtщ del Riordino dei Cicli e del modulo orario da 60’. Prime e Seconde: orario da 60’ ad eccezione della prima ora da 55’. Calendario scolastico di 203 gg relativamente ai 217 previsti dal calendario regionale (che prevede avvio il giorno 11 settembre 2011). Intervalli di 10’ ogni due ore, calcolati all’interno delle ore di lezione. Le Terze, Quarte e Quinte svolgeranno moduli da 55’, con identici intervalli. Le Prime e Seconde entreranno alle 8.20 e usciranno tutti i gg. senza rientro pomeridiano, alle 14.15 ad eccezione del sabato quando svolgeranno 4 ore e usciranno alle 12.15. Le Terze, Quarte e Quinte entrano alle 8.20 svolgono ore da 55’ esclusa la sesta ora da 50’ ed escono alle 14.05; per le classi elencate, и previsto un rientro pomeridiano di 2 ore da 50’ (entrata alle 14.30 e uscita alle 16.10); l’orario va dal lunedм al sabato. Liceo Coreutico (32 ore): settimana corta, orario da lunedм a venerdм. Per quanto riguarda le materie culturali, l’orario si applica in maniera identica al Liceo Artistico. Nelle ore di danza mantengono i 55’ perchй hanno bisogno di concentrare un monte ore per la preparazione del saggio finale. Deliberato a maggioranza con un astenuto. (Delibera Orario di lezione a.s. 2011/2012 n.° 14/ a.s.10-11);

10. Corsi extracurriculari a.s. 2010/2011: La Rocca comunica che il corso di Arabo come tutti i corsi di L2 sono di 60 ore. Esprime poi un problema di comunicazione con le classi del Figurativo. Mostra copia del comunicato redatto dalla Funzione Strumentale Macroarea 3 –POF- e cioи la scrivente asserendo che il corso di Giornalismo non era elencato. Fazzini controlla il proprio materiale in formato digitale e dimostra alla collega La Rocca che il comunicato nelle sue mani и incompleto: manca l’ultimo foglio dove, insieme al modulo d’iscrizione da firmare da parte dei genitori, compare anche l’ultimo laboratorio extracurriculare proposto per l’anno scolastico in corso, Giornalismo per l’appunto. La Rocca esprime inoltre una richiesta emersa durante la riunione del Dipartimento di Italiano e Storia: perchй non chiedere una competenza interna per il corso di giornalismo? Fazzini: personalmente ritiene che i corsi extracurriculari costituiscano sia un ambito di lavoro per giovani –anche nostri ex studenti- sia un ambito d’incontro con professionisti del settore. Ribadisce che comunque, com’и consuetudine ormai da anni nella nostra scuola, chiunque ritiene di avere un percorso da proporre lo puт fare a settembre/ottobre, quando cioи la Funzione Strumentale raccoglie le disponibilitа per l’erogazione del servizio. Il Presidente invita a chiarire eventuali incomprensioni in altra sede. Pone poi in votazione il Piano dei Corsi extracurriculari per l’a. s. 2010/2011; deliberato all’unanimitа. (Delibera Corsi extracurriculari a.s. 2010/2011 n.° 15/ a.s.10-11);

11. / 12. Viaggi d’istruzione e Stage in Italia e all’estero: Fazzini illustra il piano dei Viaggi e degli Stage distribuito ai consiglieri. Solo due viaggi sono a oggi incompleti: il Viaggio a Roma organizzato dalle proff. Neri e La Rocca; il viaggio a Roma organizzato dal prof. Masedu. Ferrari esce alle 18.50. La Rocca comunica il cambio dell’Agenzia – da Smag Viaggi a Odos - per un preventivo piщ favorevole e che prevede un ristorante interno all’albergo. Il Presidente mette ai voti l’intero piano: deliberato all’unanimitа.

Con riserva perchй ancora incompleti: Roma (Neri- La Rocca) ; Roma (Masedu). (Delibera Piano Viaggi e Stage Italia e/o estero n.° 16/ a.s.10-11);

I genitori chiedono chiarimenti in merito alle richieste di sovvenzione; il D.S. noi accantoniamo in bilancio una cifra che utilizziamo per permettere agli studenti in svantaggio di partecipare ai Viaggi e agli Stage (2.000 euro). Abbiamo avuto richieste per il doppio dunque quest’anno si procederа in maniera vincolante all’applicazione del Regolamento dei Viaggi che prevede la stesura di una graduatoria e non piщ di 2 sovvenzioni per classe. In ogni caso potremo dare un contributo del 50%. Borrello: grazie ad un notevole sconto da parte dell’agenzia, la richiesta di sovvenzione in merito al Laboratorio Linguistico a Londra della 3G3 scende al 50% della somma indicata. Chiarenza: occorre comunicare con chiarezza agli studenti e alle loro famiglie che da quest’anno siamo accreditati per la Dote Scuola e che i buoni possono essere utilizzati anche per il pagamento dei Viaggi d’Istruzione. Il Presidente: invita a prevedere forme di solidarietа interna da parte delle classi (fondo cassa).

13. Varie ed eventuali. Fontana segnala la presenza di un buco con infiltrazioni d’acqua nel soffitto dell’Aula A8. И giа stato segnalato al sig. Renato Iuliano anche perchи piove dentro. D.S. manderа immediatamente il sig. Procopio. Vitella: espone alcune richieste da parte dei docenti: macchinette distributrici di bevande, problemi con l’erogazione delle stesse e con il resto; macchinetta caffи nella sala insegnanti di p.zza Trento Trieste: ancora non и stata istallata. Si richiede inoltre un controllo costante sia della qualitа del servizio ristoro (compresi i panini) sia del funzionamento delle fotocopiatrici.

Oggi 22 settembre 2010 alle ore 16.15 si riunisce nell’aula 1 della sede di Via Manara il Consiglio d’Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

rappresentanti dei docenti: Magda Borrello, Patrizia Fazzini, Emilia Bonfanti, Silvana Vitella, Roberto Tasca

Presiede il D.S. Andrea Monteduro in attesa di nuova nomina dei rappresentanti della Componente Genitori.

    Lettura e approvazione verbale del 13/07/10 Richiesta istituzione di nuovo indirizzo (scenografia) per l’a.s. 2011/2012 Adesione progetto giornalino scolastico Nulla osta all’utilizzo della palestra del Liceo Artistico Modifica piano annuale 2010 Ratifica contratto fornitura ristoro per sede di via XX settembre Varie ed eventuali.

In apertura, il D.S. chiede di ratificare la comunicazione del Ministero in merito alla elezione degli organi triennali ; il CdI delibera le date del 14 e 15 novembre per lo svolgimento delle elezioni degli organi collegiali come previsto dalla normativa in vigore (Delibera n°. 1/a.s.10-11).

Il CdI approva all’unanimitа il verbale del 13/07/2010;CdI delibera all’unanimitа la richiesta di apertura del nuovo indirizzo “Scenografia” (Delibera n°. 2/a.s.10-11); proposta del D.S. il punto и stralciato dall’OdG vista la decisione negativa del Collegio Docenti in merito;CdI delibera all’unanimitа il nulla osta all’utilizzo della palestra del Liceo Artistico da parte delle societа sportive, giа in essere negli scorsi anni scolastici (Delibera n.°3/ a.s.10-11);

Il D.S.G.A. illustra le modifiche apportate al bilancio 2010, come da sintesi allegata. Il CdI delibera all’unanimitа le modifiche apportate al Piano Annuale 2010 (Delibera n.° 4/ a.s.10-11);

Il D.S. relaziona in merito alla gara d’appalto per la fornitura ristoro nella sede di via XX settembre. Hanno presentato preventivo le societа 3B di Brigandi, Merlino Adele di Cassano Magnago e Caffи di Luna di Busto Arsizio. L’offerta migliore nella comparazione, rispetto ai parametri qualitа/prezzo, и della ditta Merlino Adele che viene confermata con delibera all’unanimitа del CdI (Delibera n.° 5/ a.s.10-11).

Tra le varie ed eventuali i consiglieri concordano all’unanimitа di deliberare sui seguenti punti non previsti dall’OdG:

Su richiesta della prof.ssa Vitella il CdI conferma la quota/cauzione (Ђ. 30,00) di iscrizione al PET per l’anno scolastico 2010/ 2011.

    Lettura e approvazione verbale del 30/04/2010 ; Verifica attuazione programma annuale esercizio finanziario 2010 ; Approvazione variazioni e modifica bilancio al 30/06/2010 Scuola e Impresa Patto di Corresponsabilitа Progetto scuola "Entertraining" Convenzione consulenza psicologica alunni per l’a.s. 2010/2011 (Societа ONLUS “Piccolo Principe”) Orario lezioni Liceo Coreutico Convenzione B&b Assicurazioni: Polizza responsabilitа civile infortuni e tutela giudiziaria alunni e personale della scuola a.s. 2010/2011 Varie ed eventuali.

Sono presenti: il Dirigente, i proff. Bonfanti- Cazzola -La Rocca, i genitori Tosi-Fenili, gli studenti Cusimano – Ghslotti – Della Casa .

Prima di passare al secondo e terzo punto del verbale, la dott.ssa Scalise presenta il consuntivo delle attivitа 2009/2010 riguardante Scuola Impresa e il nuovo progetto 2010-2011, Allegati( 1-2 ) al presente Verbale. Soprattutto la dott.ssa illustra lo stage a Valenza dei tre allievi della scuola che hanno frequentato il corso “ Gioiello, ti disegno”, sottolineando le difficoltа organizzative, dovute soprattutto al momento di crisi, ma anche l’entusiasmo dei tre partecipanti. Il progetto per il nuovo anno и approvato all’unanimitа. (Delibera n.° 18/2010)

Il DSGA illustra la Relazione sull’ attuazione programma annuale esercizio finanziario 2010 e le relative variazioni Allegati (3-4) al presente verbale

Sottolinea che le variazioni piщ significative si sono registrate soprattutto per i viaggi di istruzione e richiama i suggerimenti giа rivolti agli organizzatori per l’anno 2009-2010, mete piщ economiche soprattutto per quelle classi i cui studenti hanno i requisiti per accedere alle sovvenzioni. Le variazioni sono approvate all’unanimitа (Delibera n.° 19/2010).

9. Convenzione B&b Assicurazioni - Polizza responsabilitа civile infortuni e tutela giudiziaria alunni e personale della scuola a.s. 2010/2011

Il DSGA illustra i preventivi pervenuti all’Istituto circa la convenzione in oggetto e indica la proposta della B&b Assicurazioni come piщ vantaggiosa perchй i massimali sono piщ alti. La Convenzione ha una durata di tre anni, anche se и possibile recedere dal contratto senza nessuna penale. Approvata all’unanimitа. (Delibera n.° 20/2010).

Il Dirigente illustra la richiesta, pervenuta dall’Osservatorio Regionale della Lombardia per la Costituzione, la Cittadinanza e l’Educazione, di compilazione del questionario sul Patto di Corresponsabilitа scuola-famiglia che deve essere firmato dal Dirigente e dal presidente del C.d.I.

Il dirigente illustra il Progetto che propone una collaborazione con TRENITALIA, (Allegato 6 al Verbale.) Il Progetto и approvato all’unanimitа. (Delibera n.° 21/2010).

Il Dirigente annuncia che la dott.ssa Peretto, responsabile del centro di ascolto dell’Istituto in questi anni, non potrа collaborare, dal prossimo anno, con la scuola per la sua prossima maternitа. Alla dott.ssa il Dirigente rivolge pubblicamente e ufficialmente i ringraziamenti per la sua collaborazione, molto apprezzata da quanti hanno frequentato lo sportello. Sono pervenute diverse offerte. La piщ vantaggiosa per il rapporto qualitа -costo и quella della societа ONLUS “Piccolo Principe” che si avvarrа delle prestazioni della dott.ssa Colombo, il cui lavoro sarа seguito e supervisionato dal centro PEGASO. La pro postata и accettata all’unanimitа.(Delibera n.° 22/2010).

Il Dirigente illustra al C.d.I la possibilitа che il monte ore del Liceo Coreutico sia svolto in cinque giorni, per lasciare il sabato ai laboratori di danza, in vista dei saggi che dovranno preparare. La proposta и votata all’unanimitа.(Delibera n.° 22/2010)

Esauriti i punti all’o.d.g, il Dirigente rivolge un ringraziamento agli studenti per la perfetta organizzazione e delle giornate dell’arte e dell’annuario realizzato

Oggi 30 aprile 2010 alle ore 16.30 si riunisce nell’aula 1 della sede di Via Manara il Consiglio d’Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

Assenti giustificati: Roberto Tasca, Magda Borrello, Emilia Bonfanti, Antonella Fenili, Roberta Cusimano, Della Casa Riccardo

    Lettura e approvazione verbale del 14/04/2010 Approvazione Conto Consuntivo Esercizio Finanziario 2009 Comunicazione liquidazione ore eccedenti Adesione al progetto ministeriale “Scuola Mia” (trasmissione assenze dal Pitagora a Scuola Mia) Convenzione Associazione Assistenza Carcerati e Famiglie Varie ed eventuali.

2. Il Direttore s.g.a. Rocco Chimera, espone il Conto Consuntivo esercizio finanziario 2009 giа approvato dai revisori dei Conti in data 22/04/2010, richiamando le variazioni approvate dal Consiglio d’Istituto il 17/12/2009 e le altre al 31/12/2009. Il Consiglio d’Istituto ratifica all’unanimitа.

3. Il Direttore s.g.a. riferisce che, allo stato attuale, il Liceo Artistico Statale ha incassato una somma insufficiente (A. F. 2010 - euro1.200,00) per il fabbisogno concernente le ore eccedenti per l’anno scolastico in corso e che, per fare fronte all’esigenza di liquidazione delle stesse, sia dell’a.s. 2008-2009 che dell’a.s. 2009-2010, potrebbero essere utilizzate le somme FIS di provenienza esercizio precedente “risparmiate” e dunque in avanzo di competenza pari a 19.595,14 euro giа certificate dai revisori dei conti e oggetto di contrattazione RSU. La sig.ra Tosi chiede a quale voce di spesa corrisponda l’ammontare della cifra; il Dirigente Scolastico risponde che comunque и denaro dal fondo d’Istituto docenti e quindi dedicato al lavoro degli stessi. La Prof.ssa Vitella chiede come mai il Ministero ha stanziato soltanto 1.200,00 euro; Rocco Chimera risponde citando la nota ministeriale n° 3078 del 30 marzo 2010 e l’incertezza attuale circa l’ammontare del finanziamento statale. Il Direttore s.g.a. esprime, piщ che il timore, la certezza che le somme destinate dal Ministero al finanziamento delle ore eccedenti и totalmente inadeguato e che, per tale motivo, si richiede l’utilizzo del “risparmio” FIS anno precedente.

Vista la lettera della rappresentanza sindacale, prot.1259 dello 02/03/2010, indirizzata al Dirigente Scolastico, dove era evidenziato il disagio da parte del corpo docente per il mancato pagamento delle ore eccedenti sia dell’anno precedente sia dell’anno in corso;la risposta dell’Amministrazione che assicurava il pagamento, nonostante il mancato finanziamento da parte del MIUR delle ore eccedenti svolte;

Tenuto conto della disponibilitа di cassa e della concertazione con la R.S.U. per quanto riguarda le sue competenze, e sulla base delle comunicazioni ministeriali che perverranno, di decidere le prioritа di spesa;conto dell’autonomia scolastica

delibera all’unanimitа di dedicare l’avanzo di cassa di Ђ. 19.595,12 al pagamento delle ore eccedenti (Delibera n°.13/2010);

4. Il DS espone le linee del progetto Scuola Mia come da documentazione fornita ai consiglieri; il CdI delibera all’unanimitа (Delibera n°14/2010).

5. Il DS presenta la convenzione con l’Associazione Carcerati al fine di organizzare incontri a scuola con alcuni ex detenuti e i loro familiari; riferisce la possibilitа di realizzare progetti dentro il carcere, con la partecipazione dei ns. studenti. La sig.ra Tosi chiede quale sia il collegamento diretto tra prevenzione del disagio e carcere e chiede anche se vi siano statistiche che correlino i due parametri. Il DS risponde che il tema del rischio и correlato con la dispersione scolastica e che ciт и evidente nelle situazioni territoriali piщ svantaggiate. Il CdI delibera all’unanimitа (Delibera n°15/2010).

6. Il DS presenta il Progetto Rompicapo, finanziato al 70% dal comune di Busto Arsizio con il contributo del 30% da parte delle scuole aderenti, realizzato in collaborazione con Onlus Progetto 98 (costo complessivo 8.500,00 euro) e l’Assessorato alla Cultura di Busto Arsizio. L’Assessore и interessato alla disseminazione del progetto che vede la partecipazione di tutte le scuole di Busto; il Liceo Artistico и scuola capofila. Si tratta di una serie d’incontri per informare i ragazzi, attraverso la testimonianza diretta di persone incidentate uscite dal coma, sui rischi correlati alla velocitа e agli incidenti stradali oltre che sul tema della responsabilitа (settembre 2010/ maggio 2011, 3 incontri a scuola). Il CdI delibera all’unanimitа (Delibera n°.16/2010).

Il DS chiede inoltre di rinnovare la convenzione per il Coordinamento delle scuole di Busto Arsizio e della Valle Olona; il CdI delibera all’unanimitа (Delibera n°.17/2010).

Oggi 14 aprile 2010 alle ore 17.30 si riunisce nell'aula 6 della sede di Via Manara il Consiglio d'Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

rappresentanti dei docenti: Magda Borrello, Patrizia Fazzini, Emilia Bonfanti, Piero Cazzola, Alessandra La Rocca (dalle 18.06), Silvana Vitella

1. La sig.ra Vitella ribadisce che non arrivano con puntualitа le convocazioni inviate dalla Segreteria e che per questo problema molti consiglieri erano assenti alla precedente riunione del CdI; chiede che venga verbalizzato ad integrazione. Riferisce inoltre di un'osservazione della prof.ssa La Rocca che, in merito all'Annuario studentesco, chiede di esplicitare come il CdI si sia espresso a favore ma non abbia deliberato. Con le variazioni apportate il Verbale del 16/03 и approvato all'unanimitа;

2. Il CdI adotta il POF 2009/2010 con le variazioni deliberate dal Collegio Docenti Delibera n° 10/10);

3. Il CdI delibera il Progetto Learning week "Realizzazione di un Videoclip musicale in collaborazione con Huga Flame" all'unanimitа (Delibera n°11/10);

4. Orario scolastico: il D.S. propone una sintesi della problematica connessa all'avvio del riordino dei cicli nella Scuola Secondaria Superiore e delle riflessioni fatte in merito. Il D.S. riferisce che il collegio docenti, a stretta maggioranza, ha espresso un parere in merito alla gestione dell'orario settimanale che prevede moduli di recupero nella fase di transizione che caratterizzerа i prossimi anni ( solo le prime classi infatti seguiranno il nuovo curriculo articolato su 34 ore). La proposta del D.S. consiste nel mantenere l'orario attualmente in vigore (che prevede 38/40 moduli da 50 min.) sia per le classi seconde, terze, quarte e quinte che per le prime, con un recupero flessibile e programmato dai diversi consigli di classe dei minuti sino al raggiungimento del monte ore complessivo previsto dalla legge (34 ore da 60 min.). I moduli di recupero potrebbero essere posizionati soprattutto nella mattinata del sabato, predisponendo un'organizzazione dell'orario settimanale nell'ottica della cosiddetta settimana corta, nel momento in cui la riforma entrerа in regime e sarа effettivamente possibile ipotizzare un orario su moduli da 60 minuti. Il D.S. ribadisce che la riflessione sull'orario settimanale и discorso serio: non и morale abbassare ulteriormente l'orario scuola che и giа decurtato dalla riforma. Il modulo da 50 minuti ha senso solo con un monte ore di 38/40 ore, per evidenti motivi logistico organizzativi, legati anche all'ampio bacino d'utenza del Liceo. La prof.ssa La Rocca entra alle 18.06. Il D.S. ribadisce che il modulo orario da 50 min. и un privilegio, non un diritto. La prof.ssa Vitella afferma di condividere l'affermazione del D.S. ma di non essere d'accordo con la modalitа proposta; ricorda inoltre che il collegio ha ampiamente discusso ma non si и pronunciato con una delibera. Ribadisce di essere in accordo con un orario da 60 min. ma sottolinea che la realizzazione dello stesso non и possibile in itinere: si creerebbe una disfunzione organizzativa con le classi che seguono il vecchio orario. La prof.ssa Vitella dice che se il problema и ancora una volta organizzativo, non c'и bisogno del recupero; ricorda inoltre che si creerebbe una disparitа tra docenti anche perchй il recupero prevede una programmazione specifica. A suo parere non c'и nessuna normativa che cambia le regole in corso e dice che in Collegio Docenti gli insegnanti non hanno capito quello che hanno votato. Conclude sostenendo che, a suo parere, sarebbe opportuno aspettare e non deliberare, visto che ad oggi non c'и nessuna norma precisa. Il D.S. dа lettura della circolare regionale dell'Ufficio Scolastico Regionale del 30 marzo 2010, che indica chiaramente come le ore debbano essere da 60 min. sia per gli studenti che per i docenti. La prof.ssa Fazzini ritiene offensivo affermare che i colleghi abbiano votato, in Collegio, senza capire bene ciт che avrebbero approvato con il loro voto. Ritiene che, al contrario, i docenti abbiano capito e votato di conseguenza; ribadisce che il compito del CdI и affrontare il cambiamento e gestirlo in maniera adeguata, senza creare confusione e disservizio. Ad oggi, la diversitа del monte ore tra le classi soggette a riforma (le prime) e le altre, rende inagibile il passaggio immediato al modulo orario da 60 min. per evidenti ragioni. La formula migliore dunque и un recupero graduale all'interno della struttura oraria oggi in vigore. Quando la riforma sarа a regime, allora sarа possibile effettuare l'ora da 60 min. A parere di Fazzini la decisione va presa subito per organizzare l'avvio dell'anno scol. 2010/2011 e dare la corretta informazione ai genitori e studenti delle future classi prime. La Rocca esprime una considerazione serena, dichiara di non essere per il privilegio e di essersi schierata subito per i 60 min. ma di non essere neppure per la discriminazione. Durante la votazione in Collegio si и, alla fine, astenuta perchй non ha trovato, nelle soluzioni proposte, nulla che realmente rispondesse alle sue istanze. Il D.S. ripropone la simulazione a 60 min. per tutte le classi: и evidente la non praticabilitа di tale proposta. Mantenendo l'attuale quadro orario, il recupero da parte dei docenti potrebbe essere programmato dallo stesso CdC e dallo stesso docente sempre nell'ambito della struttura oraria che, per quanto riguarda le prime, prevederа una struttura flessibile. La prof.ssa Borrello propone di iniziare qualche giorno prima a settembre o prolungare a giugno l'anno scolastico. Propone inoltre una forma di recupero con un calcolo del tempo trascorso nell'accompagnamento delle classi durante i viaggi e le visite d'istruzione. Il D.S. non si dichiara contrario a questa possibilitа, purchи le uscite siano adeguatamente programmate nell'arco delle attivitа scolastiche; parzialmente il recupero potrebbe essere riconosciuto anche in questo modo. Riccardo Della Casa afferma di non vedere il problema: in base alla proposta della Dirigenza, i ragazzi di prima, infatti, svolgerebbero lo stesso orario che giа oggi gli studenti svolgono. Secondo la prof.ssa Vitella la circolare regionale non supera il contratto nazionale, quindi rimane la possibilitа di non recuperare. Riccardo Della Casa torna a ripetere che in CdI dobbiamo decidere a favore degli utenti per il nuovo orario delle prime. L'orario rimane di fatto uguale dal punto di vista dell'utenza, quindi ribadisce di non vedere il problema. La Rocca: alcuni docenti faranno ore da 50 minuti, altri da 60 minuti. Vitella chiede di rimandare la decisione in un prossimo CdI, dopo un nuovo collegio docenti che vada a deliberare in merito. Non viene accettata tale richiesta e viene posta ai voti la seguente struttura oraria per l'a.s.2010-2011:

le classi 2^, 3^, 4^ e 5^ adotteranno lo stesso orario dell'anno in corso (2009-10), con moduli da 50 minuti da non recuperare, nй per gli allievi, nй per i docenti, in quanto la scelta и legata a problemi di trasporto che un orario piщ lungo renderebbe non risolvibili (esigenza di tempi ragionevoli di rientro a casa per gli allievi). Per le classi prime, invece l'orario si svolgerа ugualmente su moduli da 50 minuti, ma gli stessi saranno 40 settimanali e quindi il monte ore annuale sarа uguale a quello di 60 minuti dei regolamenti dei nuovi Licei (Riforma Gelmini).

A tale proposta votano favorevolmente 7 consiglieri, contrari 1, astenuti 3. Il Consiglio di Istituto approva (Delibera n° 12/10). Sempre per le prime rimarrebbero da recuperare 22 ore circa di lezione sul monte ore annuale che potranno essere svolte, in parte o in tutto, prima dell'inizio ufficiale delle lezioni con il Progetto "Accoglienza"; se non tutte verranno recuperate col progetto "Accoglienza", le ore rimanenti potranno essere recuperate conteggiando il tempo delle visite guidate svolte durante l'anno (conteggiabili non piщ di 8 al giorno).

5. GIORNATE DELL'ARTE: 8/9 giugno, con organizzazione nuova: corsi pratici ma anche teorici con docenti interni e esperti esterni sull'arte nelle sue molteplici manifestazioni. Per esempio i ragazzi propongono un corso sulla storia della musica con la collaborazione del prof. Sardi, di psicologia nell'arte con la collaborazione del prof. Iervese. i corsi avranno la durata di 6 ore, per l'intera giornata dell'arte. La prof.ssa la Rocca chiede se riusciranno a stare concentrati ed attenti per un'attivitа cosм intensiva; gli studenti rispondono che sono in grado di stare concentrati, soprattutto durante un'attivitа che loro stessi scelgono. Gli studenti proporranno una serie di corsi intensivi ai quali gli studenti potranno iscriversi on line con una pagina dedicata; gli elenchi saranno poi stampati e vi saranno dei punti di controllo delle assenze e delle presenze. Chi non volesse iscriversi potrа fare lezione regolarmente nella sede di via Manara. Alcune proposte sono giа concordate o con docenti interni o con esperti esterni: corso di musica volto alla rivisitazione e all'arrangiamento di un brano per arrivare ad un'esecuzione pubblica; graffiti: togliere tutti gli attuali murales per realizzare un'unica opera a partire dai temi della Divina Commedia - la realizzazione prevede l'aiuto di 15 esterni; corso di danza hip-hop. Gli studenti hanno giа pensato alla pianificazione delle aule. Vorrebbero la partecipazione di molti docenti sia per lo svolgimento dei corsi o delle uscite a tema, oltre che per mantenere il controllo della sicurezza per garantire la quale si stanno organizzando: tutti i ragazzi dell'esecutivo non si iscriveranno ai corsi e sorveglieranno l'attivitа. La prof.ssa Bonfanti solleva il problema del portone chiuso delle scorse edizioni, che rappresenta un pericolo qualora dovesse succedere un imprevisto. Vitella chiede che i ragazzi indossino, quel giorno, il cartellino di riconoscimento. Lo scopo dell'organizzazione и porsi un obbiettivo per ogni corso, con un prodotto finale che sia fruibile da tutti. Il CdI approva all'unanimitа.

6. La sig.ra Fenili riporta le lamentele di molti genitori sull'organizzazione del sito. Parecchi genitori ritengono che sia di difficile utilizzo, confuso e farraginoso.

Oggi, 16 Marzo 2010, alle ore 16.15, si riunisce, nell'aula 1 della sede di via Manara,10 - Il Consiglio di Istituto del Liceo Artistico Statale "Paolo Candiani" di Busto Arsizio, per discutere il seguente ordine del giorno:

1. Delibera di approvazione dell'accordo di rete per l'acquisto delle L.I.M. (Lavagne Interattive Multimediali).

Il D.S. dа lettura della comunicazione di cui al presente punto, nella quale, a proposito della sicurezza del pavimento del 1° piano della Sede di P.zza Trento e Trieste, il tecnico della Provincia Geom. Luca Nico, tra l'altro, testualmente scrive: "(Omissis) Alla luce dell'ispezione svolta si и constatata la non necessitа, per ora, di attivare alcun intervento atto a scongiurare danni o pericoli. (Omissis). Il testo completo della lettera viene allegato al presente Verbale, di cui fa parte integrante.

Il Consiglio richiede alla componente Studenti di presentare una proposta per l'organizzazione delle giornate in questione, da discutere nella prossima riunione di Consiglio, che si terrа l'8 Aprile p.v.

Si decide che gli Studenti dell'indirizzo Michelangelo faranno le foto di cui al presente punto, nei giorni 13 e 14 Aprile pp.vv. Viene dato mandato al D.S. di predisporre un orario per la foto di ciascuna classe. Le foto stesse saranno scattate presso la Sede di corso XX Settembre (delibera n.9/10)

Oggi 18 febbraio 2010 alle ore 16.30 si riunisce nell'aula 4 della sede di Via Manara il Consiglio d'Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

Assenti giustificati. Roberta Cusimano, Della Casa Riccardo, Alessandra La Rocca, Silvana Vitella, Magda Borrello, Antonella Fenili, Niccolт Besozzi

Il D.S dа comunicazione in merito all'attivazione della sezione coreutico dell'indirizzo musicale-coreutico. Martedм alle 14.15 si riunirа la commissione POF unitamente alla commissione coreutico; la presidenza propone un'ipotesi di quadro orario da presentare al Collegio docenti del 10 marzo. Il CdI dovrа dare indicazioni e deliberare in merito ed и invitato a partecipare all'incontro di martedм 6 marzo coi genitori delle future prime del nuovo liceo artistico che prevede attualmente 5 indirizzi. Alle 11.30 si terrа l'incontro coi genitori della futura prima del Liceo Coreutico che prevede una selezione in ingresso ad opera dall'Accademia Nazionale di Danza di Roma (con la quale stipuleremo una convenzione). Le ore saranno probabilmente di 60 minuti con modulo orario che si prevede flessibile. Il 23 febbraio ci sarа un incontro con le scuole dell'obbligo della Valle Olona e di Busto Arsizio per la presentazione dell'offerta formativa delle scuole superiori del territorio di Busto Arsizio e per la gestione delle iscrizioni. Il D.S. vuole ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per il progetto coreutico, reso possibile dalla sinergia delle istituzioni.

Il D.S. ringrazia il sig. Galli, presidente della Provincia, insieme ai sigg. Pellicini e Bottini. Un particolare riconoscimento и rivolto al Sindaco Farioli e all'assessore Azzimonti, al sindaco di Gallarate Mucci, al conservatorio Puccini di Gallarate e al Manzoni, Liceo Musicale di Varese oltre che al dott. Merletti dell'USP. Preziosa и stata la collaborazione della scuola di danza Aretи presso il palazzo Bandera (con la quale abbiamo stipulato una convenzione).

La sig.ra Tosi chiede quando inizieranno i lavori per la nuova sede. Il D.S. riferisce che sono finiti i lavori dell'Arpa per la bonifica ( in merito alla rilevazione di materiale pericoloso ma non tossico) oltre ai rilievi dell'acqua per l'approvvigionamento energetico in geotermia (riscaldamento e acqua calda) al fine di individuare la falda alla quale 'agganciarsi'. Entro fine febbraio inizieranno i lavori; giа l'impresa ha avviato le operazioni. L'edificio in costruzione и classificato A.

La sig.ra Tosi chiede informazioni circa l'esito della vendita di computer portatili. Il D.S. riferisce che sono stati venduti 40 pezzi; l'acquisto и ancora possibile e sempre aperto. Il D.S. dice inoltre che la stima era piщ alta, specialmente per le classi prime (si prevedeva infatti la vendita di 200 pezzi). La sig.ra Tosi dice che probabilmente la comunicazione и stata poco chiara ed esaustiva, soprattutto in merito ai programmi installabili da contratto; le famiglie, a paritа di prodotto, hanno trovato lo stesso prezzo nei grossi centri commerciali. A parere della sig.ra Tosi il prezzo non и competitivo, come dovrebbe essere a fronte della creazione, di fatto, di un gruppo d'acquisto. Monteduro ricorda che la scuola potrebbe diventare centro d'assistenza e dunque garantire una facilitа d'accesso alla manutenzione necessaria oltre che alla risoluzione di eventuali problemi tecnici.

IL Direttore s.g.a Rocco Chimera, nell' illustrare il Bilancio 2010, comunica le nuove note previste dalla Circolare 9537 del 14/12/2009 che ha raccomandato l'opportunitа di inserire nella previsione di spesa 2010 quell'avanzo di amministrazione pari alla disponibilitа di cassa al netto dei residui passivi, e quindi zero in quasi tutte le scuole pubbliche limitate cosм a fare una previsione di spesa per l'anno in corso; raccomandazione di cui, perт, in linea comune con gli altri Istituti, non si и tenuto conto in virtщ del fatto che il Liceo Artistico Candiani и in credito verso lo Stato per somme giа sborsate ed anche in minima parte rilevate di euro 453.106,68. Della Casa chiede come mai lo Stato non abbia inviato i Finanziamenti e perchй le ore eccedenti, prestate dai docenti, nell'anno 2008-2009, non vengano pagate. Anche le docenti Borrello-Vitella protestano soprattutto per la mancanza di una comunicazione chiara da parte del Ministero. Il Direttore s.g.a precisa che in data 30.10.2009 l'ufficio di segreteria ha rilevato nella piattaforma SIDI euro 40.990,69 per un totale di n° 1158 ore eccedenti e che allo stato attuale alla Scuola non и pervenuto alcun accredito sostanziale per detta richiesta. La professoressa Alessandra La Rocca propone di sollecitare una risposta, anche perchй molti docenti continuano ad effettuare ore eccedenti anche per l'anno scolastico in corso. Rocco Chimera sostiene che il problema delle ore eccedenti deve essere oggetto di rivendicazione sindacali delle parti e non puт essere imputato al bilancio giacchй sono voci previste ma senza, al momento, copertura economica, e quindi nell'impossibilitа di essere liquidate. Il Dirigente Scolastico interviene dicendo che in molte scuole i docenti non hanno offerto la propria disponibilitа ad effettuare ore aggiuntive. Borrello racconta la sua esperienza con la figlia che ha frequentato il Liceo classico. Si richiedeva ai genitori, al momento dell'iscrizione, una liberatoria che tutelasse la scuola in caso di uscita anticipata, per l'assenza di un docente. Il Dirigente Scolastico precisa che non sempre l'assenza del docente puт essere comunicata con la tempestivitа necessaria a garantire le condizioni per telefonare a tutti i genitori e mandare a casa gli allievi senza che questi siano stati avvertiti: tutto ciт rappresenta per lui responsabilitа penale in caso di incidenti. Della Casa chiede perchй non si possa procedere ad autorizzare un'entrata posticipata o un'uscita anticipata nel caso in cui il docente abbia comunicato per tempo la sua assenza. Il Dirigente Scolastico spiega che la filosofia che lo anima и quella di assicurare sempre e in ogni modo il servizio ed и, quindi, per lui fondamentale ricorrere alla disponibilitа di ore eccedenti, anche se spesso dagli studenti l'ora di supplenza и vissuta piщ come un fastidio che come un'opportunitа.

Borrello chiede come mai nella previsione di Bilancio non sia previsto nessun finanziamento per la Macroarea 4 che, anzi, non и neanche contemplata. Il Dirigente Scolastico spiega che non si deve confondere il bilancio con il fondo d'Istituto che, assicura, ha giа previsto, in contrattazione sindacale, un finanziamento di 1.500 euro. Il Direttore s.g.a Rocco Chimera si impegna ad inserire la voce Macroarea 4 ( Madrelingua, Pet, First etc etc) nel documento di programmazione e chiede che, contestualmente alla Previsione di Bilancio 2010, venga approvata la lettera di Sofferenza al Miur.

Il Dirigente Scolastico illustra la comunicazione dell'USP che, nell'intento di stabilire il numero di nuovi iscritti che ogni scuola puт accogliere e, quindi, evitare, ad inizio di anno, la richiesta di sedi/spazi aggiuntivi da parte degli Istituti in difficoltа, chiede a tutte le scuole della Provincia di:

    segnalare la capienza massima degli spazi a disposizione dell'Istituto fissare i criteri di accoglienza delle iscrizioni in caso di soprannumero
    Secondo il censimento effettuato, il Liceo puт prevedere 11 spazi idonei e, quindi, accogliere fino a un massimo di 350 domande di iscrizione. In caso di soprannumero, procederа a un sorteggio pubblico, secondo un criterio di proporzionalitа per fasce di giudizio, rilasciato dalla scuola di provenienza.

1) Il numero di stampe di cui gli allievi del Triennio ad indirizzo grafico possono usufruire gratuitamente и insufficiente rispetto alle loro esigenze, tenuto conto della partecipazione ai concorsi, e pertanto suggerisce di ridurre la quantitа a disposizione degli allievi del biennio e degli altri indirizzi.

Il Dirigente Scolastico spiega che la quantitа di stampe и stato assegnata, quest'anno, tenendo conto di un criterio di equitа ma che и possibile aggiustare il tiro con un monitoraggio dei consumi e delle esigenze degli studenti. Se si costatasse che la quantitа loro assegnata supera i bisogni si potrа provvedere a una redistribuzione che tenga conto delle maggiori esigenze segnalate.

2) L'accavallarsi del corso di recupero del venerdм con il cineforum impedisce agli studenti di partecipare all'attivitа extraccuriculare e, conseguentemente, di accedere al credito formativo. Pertanto chiede che il corso di recupero sia collocato in un pomeriggio diverso dal venerdм.

Il Dirigente Scolastico spiega che, per problemi organizzativi, non и possibile nessuno spostamento nel calendario giа redatto e pubblicato. Precisa anche che и comunque prioritario frequentare il corso di recupero.

Per La Rocca sarebbe forse opportuno, nel periodo in cui si svolgono i corsi di recupero, sospendere le attivitа extracurriculari che potrebbero far registrare una scarsa partecipazione di iscritti. Della Casa propone che le attivitа extraccurriculari partano prima, a novembre per esempio. Questa scelta ne permetterebbe la sospensione senza nessun danno alla programmazione

Il DS sostiene che, per avviare un'iniziativa in tal senso, bisognerebbe prima verificare l'incidenza del fenomeno attraverso un attento monitoraggio da parte della responsabile dell'Area POF

Oggi 13 gennaio 2010 alle ore 17.30 si riunisce nell'aula 1 della sede di Via Manara il Consiglio d'Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

rappresentanti dei docenti: Roberto Tasca, Patrizia Fazzini, Emilia Bonfanti, Piero Cazzola, Alessandra La Rocca, Silvana Vitella

1. Il servizio complessivamente piщ economico и fornito dalla Ditta Paredi (altri preventivi sono stati presentati da 3B S.A.S. di Brigandi e Ditta caffи Divina). Il D.S. comunica che giа и attivata la pratica per istallare una macchina in piщ nelle sale insegnanti delle sedi di Trento Trieste e XX settembre oltre al ripristino del resto. La convenzione и approvata all'unanimitа.

2. La tessera и giа in vigore dallo scorso anno. Il Miur ha inviato in data 22 dicembre la comunicazione riguardante la possibilitа di accedere alla nuova versione 2.0 della Carta dello Studente per accedere a nuovi servizi anche strettamente vincolati al ns. istituto. И possibile avere un contributo economico da parte del MIUR purchй sia richiesto all'interno di una rete di scuole superiori (nel nostro caso ITC Istituto capofila) entro il 16 gennaio 10. Il CdI delibera all'unanimitа di aderire all'iniziativa.

3. Il CdI delibera all'unanimitа la variazione dell'itinerario per il viaggio d'istruzione delle classi 3D1 e 3D2. In merito al viaggio a Berlino della 5F, un serio problema di salute impedisce a un'alunna di partecipare; una compagna si dichiara disponibile a sostituirla affinchй non perda la quota giа versata. Alle 17.45 entra Della Casa.

4. Il CdI delibera all'unanimitа di convalidare la convenzione con Academy del BAFF sino al 23/01/10.

5. D.S. ricorda gli appuntamenti previsti per l'orientamento: il salone dello studente Samos per il 16 gennaio e il secondo open day della nostra scuola previsto per il 23 gennaio.

Oggi giovedм 17 dicembre 2009 alle ore 16.30 si riunisce nell'aula 1 della sede di Via Manara il Consiglio d'Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

1. Il DSGA presenta il bilancio dell'anno 2009 e le variazioni apportate. Il CdI delibera all'unanimitа.

3. Il viaggio in oggetto si riduce di un giorno (in accordo con l'Agenzia prescelta) per la chiusura imprevista del Parco di Vulcania nell'Auvergne nel periodo del viaggio d'istruzione. Il CdI prende atto delle motivazioni e delibera all'unanimitа.

4. Per ragioni di natura economica (costo voli low cost), il viaggio in oggetto (che coinvolge le classi 3M1 e 3M2) si svolgerа dal 4/03 all'8/03. I docenti accompagnatori e organizzatori sono d'accordo. Il CdI prende atto delle motivazioni e delibera all'unanimitа.

5. Il CdI valuta la possibilitа di concedere un'abbreviazione dell'orario scolastico di martedм 22/12, in occasione delle festivitа natalizie. Il CdI delibera di terminare le lezioni alle ore 12.00. Roberta Cusimano ribadisce la necessitа, che gli studenti avvertono, di aprire un forum loro dedicato sul sito della scuola. Il DS si dichiara favorevole e invita gli studenti a prendere contatto con il prof. Silvestri per verificare realizzabilitа e questioni tecniche in merito all'attivazione del forum stesso.

Oggi giovedм 19 novembre 2009 si riunisce nell’aula 1 della sede di Via Manara il Consiglio d’Istituto del Liceo Artistico Statale Paolo Candiani.

Rappresentanti degli studenti: Tatiana Ghislotti, Niccolт Besozzi, Roberta Cusimano, Della Casa Riccardo

Il DS chiede d’inserire il rinnovo della convenzione di cassa nell’OdG; all’unanimitа il CdI accetta l’integrazione.

La sig.ra Vitella rileva l’errore materiale nel verbale del precedente CdI: и modificata la cifra PET; a rettifica: la quota d’iscrizione и di Ђ.30,00 (non 50,00).

1. И in scadenza la convenzione di cassa con BNL. Il DS riferisce che и stata fatta richiesta di preventivo a varie banche; la Giunta Esecutiva ha proceduto all’apertura delle buste pervenute (Banca Popolare di Milano, Credito Bergamasco; Popolare di Vicenza; BNL; Intesa San Paolo; Popolare di Sondrio; Banca popolare di Intra) e ha fatto uno studio comparativo delle offerte in base al quale propone, come maggiormente vantaggioso, il contratto di Banca Popolare di Vicenza (importante la prima voce: Tasso creditore - 0,40 determinante il contributo annuo della stessa di Euro 1600,00). Approvato all’unanimitа.

2. Si considera la proposta della RSU: chiusura della scuola nei giorni (comunque “a recupero” per i lavoratori coinvolti) 7/24/31 dicembre 09; 2 gennaio10; 3 aprile 10; 31 maggio 10; 1 giugno 10; 14/16 agosto 10. Approvato all’unanimitа;

3. Il DS propone la seguente modifica al calendario dell’anno scolastico in corso: 29/30 marzo 10, in continuitа con la sospensione per le elezioni regionali, con l’aggiunta di mercoledм 31 marzo 10. La variazione и approvata all’unanimitа.

4. Viaggi d’istruzione: il DS chiede una comunicazione a firma del CdI affinchй i tempi per l’organizzazione dei viaggi d’istruzione siano maggiormente rispettati dai docenti. Le procedure devono essere curate con precisione e puntualitа; pone l’accento inoltre sul fatto che il docente accompagnatore dovrebbe essere anche organizzatore del viaggio. La Rocca ricorda la necessitа di una riflessione sui viaggi d’istruzione in particolar modo sui tempi d’acquisto dei low cost e di svolgimento dei viaggi. Antonella Fenili interviene in merito allo stage a Londra della 5D1: i ragazzi hanno chiesto di fare una precisazione poichй hanno avvertito l’attivitа come calata dall’alto; anche i genitori inoltre gradirebbero che le procedure fossero maggiormente rispettate, cosм come i tempi. Il DS ricorda che il viaggio o lo stage fa parte di una programmazione didattica propria del CdC che и il soggetto proponente in conformitа a motivazioni didattiche ponderate. La prof.ssa Vitella afferma che la richiesta di puntualitа e precisione deve essere rivolta anche ai ragazzi. DS: gli insegnanti ricordino che la sovvenzione puт essere data una sola volta a una persona richiedente. Le spese sostenute per un viaggio d’istruzione, infatti, sono rimborsabili dalla Regione mediante le procedure concernenti la Dote Scuola. La sovvenzione dunque dovrebbe avere carattere d’urgenza e contestualmente, grazie al successivo intervento della Regione, potrebbe avere efficacia su un arco temporale piщ ampio. DS: se il rientro previsto и in un giorno infrasettimanale i docenti ricordino agli studenti che devono frequentare regolarmente le attivitа scolastiche dal giorno successivo. La prof.ssa Fazzini conferma che, come da esame dei progetti condotto in collaborazione con la collega Collu, i viaggi sono rispondenti alle richieste del Regolamento Viaggi in vigore; si richiede una deroga per i viaggi che si devono svolgere di domenica per necessitа di ordine economico relative al costo dei voli aerei (vd. low cost). Le richieste di sovvenzione pervenute entro la data prevista (16 novembre 09) sono tutte “coperte” economicamente. Il D.S. и favorevole alla deroga in questione, purchи ciт non comporti oneri aggiuntivi di spese per l’amministrazione. La prof.ssa Borrello dichiara la sua disponibilitа. La prof.ssa Vitella si dichiara non disponibile in quanto 1) il rientro di domenica и dovuto alla necessitа di abbattere i costi per gli studenti e non и una scelta dei docenti accompagnatori, che sono costretti a sacrificare una giornata festiva, di riposo (domenica); 2) quando ha firmato l'assunzione di responsabilitа,

le date del viaggio risultavano essere 2-6 marzo e non 3-7 marzo. La variazione di date и stata operata successivamente al 17.11 (termine di scadenza per la presentazione della documentazione viaggi al 16.11) e non и stata preventivamente concordata nй comunicata. Chiede pertanto il ripristino delle date concordate o altrimenti il recupero della giornata festiva lavorativa. Il DS afferma che nel caso della Prof.ssa Vitella,una terza possibilitа potrebbe consistere nella sostituzione della stessa con un altro accompagnatore.Il D.S chiede la votazione del piano viaggi nel suo complesso: un astenuto, 11 favorevoli.

5. A fronte delle richieste di preventivo per il ristoro, inoltrate anche a CORIS Spa- Milano e A.D. A. Spa- Olgiate Olona, и pervenuta solo l’offerta della ditta Ditta A&D, di Grampa e Riva che ora svolge il servizio. Gli studenti, in particolare Roberta Cusimano e Tatiana Ghislotti, fanno presente che in assemblea i loro compagni si sono lamentati: in particolare la distribuzione non и attiva come dovrebbe da contratto nella sede di via XX settembre; i prezzi sono alti. Prof.ssa la Rocca: ha avuto feedback positivo, chiedendo agli studenti in maniera occasionale. La prof.ssa Fazzini rileva che la riflessione sul tema dovrа essere attenta, in merito soprattutto alla qualitа del cibo e a una corretta educazione alimentare. Il DS fa notare che nel contratto, all’articolo 11, si parla d’istituzione di una Commissione di Vigilanza: forse и il caso di nominare immediatamente una commissione che si assuma questo compito. Il DS comunque chiamerа il gestore, soprattutto per chiarire la questione del servizio in via XX settembre. Per la Commissione di Vigilanza si candidano Fazzini e Cusimano. La Commissione и deliberata all’unanimitа e preparerа una relazione sul servizio ristoro da sottoporre al CdI in apposita seduta. La prof.ssa Borrello chiede una macchina del caffи nelle sale insegnanti delle sedi di p.za Trento Trieste e di via XX settembre. Niccolт Besozzi: и capitato piщ volte che dalle macchinette uscisse non la bevanda selezionata ma soltanto acqua calda. DS: queste disfunzioni nel servizio vanno segnalate immediatamente ai bidelli che poi a loro volta si metteranno in contatto col fornitore per un intervento. Il Gruppo Argenta propone un adeguamento dei prezzi e cioи un incremento di soli 0,02 cent con la chiave e 0,05 cent con le monete; l’incremento dipende dal fatto che la Provincia ha chiesto il rimborso delle spese che si riferiscono alla fornitura di acqua e corrente elettrica (circa 4.000,00 euro). Permane invariato il contributo di 11.000,00 euro alla scuola. Gli studenti potranno utilizzare la chiavetta a fronte di un deposito cauzionale di Ђ. 2,00. Con riferimento ai prodotti salutari: nel periodo 1/15 dicembre p.v. sarа eseguito un test per valutare il gradimento da parte degli studenti.

7. B&B ha mantenuto l’offerta migliore e quindi и confermato il contratto assicurativo. Il CdI delibera all’unanimitа.

8. DS: alcune informazioni. Il 12 dicembre e il 23 gennaio si svolgerа attivitа di OPEN DAY. S’informa poi della possibilitа d’acquisto di un personal computer con finanziamento facilitato grazie ad un accordo tra la Scuola, Acer e Banca di Legnano (prezzo concordato: Ђ.600,00 in rate da 25,00 al mese senza interessi e senza spese aggiuntive); ogni 15 portatili venduti la scuola riceve un computer gratuito. Roberta Cusimano: chiede se saranno installati i programmi necessari al lavoro didattico. Il DS risponde affermativamente per i programmi free o a licenza multipla. Besozzi riporta la richiesta dell’indirizzo Michelangelo per l’acquisto di macchine fotografiche. Il DS e il DSGA comunicano che le procedure d’acquisto sono giа avviate. Il DS ricorda inoltre la situazione finanziaria e comunica che ora la Scuola sta funzionando grazie ai contributi che ha saputo reperire. Il DS dа lettura di una comunicazione di Castagno concernente la cessione di un apparecchio ingranditore in comodato d’uso. Il collega Penna Francesco invece dona un tagliacarte d’epoca di sua proprietа. Alle ore 19.00 esce il DS, Andrea Monteduro. Tatiana Ghislotti segnala un problema ai bagni in XX settembre: mancano porte adeguate. Il DSGA suggerisce ai ragazzi di far avere una proposta scritta da parte della responsabile di sede, la prof.ssa Pagani. La Rocca esce alle 19.17. I ragazzi chiedono il prolungamento dell’orario di apertura delle segreterie e Rocco Chimera li invita a fare richiesta scritta indirizzata al DS e al DSGA. Gli studenti chiedono infine la possibilitа di avere un forum per migliorare la comunicazione anche con i rappresentanti istituzionali. Vitella esce alle 19.21. Il presente verbale и approvato all’unanimitа. La seduta и tolta alle 19.23.






Photogallery Verbali consiglio d:


Comitato Genitori Media comunale Manzoni


verbale consiglio direttivo rinnovo cariche sociali 2011-2015 ...


Comitato Genitori Media comunale Manzoni


Consiglio Comunale Raccomandazione verbale in Consiglio Comunale ...


verbale-consiglio-comunale- ...


Verbale Consiglio Comunale 30-09-2014


verbale-consiglio-comunale-del ...


Consiglio Comunale Raccomandazione verbale in Consiglio Comunale ...


Presentazione FIPAV  COMITATO REGIONALE PIEMONTE Associazioni ...


Modello verbale elezioni consiglio d'istituto - Fare di Una Mosca


Presentazione 11 CONTROLLO CONTABILE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ...


Verbali Consiglio d' Amministrazione 32x23 cm ADS 0833 - Rigenero ...


20100512-bengali-volantino.jpg


Registri sociali Semper Multiservice - Registro verbali


Verbale N 14 Del Consiglio Di Amministrazione | makalah.ahmadjn.net


Presentazione I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) E LA VALUTAZIONE ...


Presentazione LA RELAZIONE Lezione 7. Dal parlato allo scritto: il ...


Catalogo scuola media


Libro dei verbali di Assemblea di un'associazione: come farlo e ...